in ,

Le migliori novità del 2019

Il 2019 è giunto al termine. Come sempre, quando si taglia il traguardo, arriva il momento in cui si fa un bilancio di tutto quello che è accaduto: per capire quali sono stati gli errori commessi, e ripartire al meglio verso nuovi, e più gloriosi, traguardi! Ripercorriamo tutte le maggiori novità che questo 2019 ci ha portato, per proiettarci, con la propria idea, verso il 2020!

Un traguardo è solo un nuovo punto di partenza

da un Michele in un momento filosofico

Il servizio più innovativo del 2019: Google Stadia

Google Stadia è il servizio che ha dato il via ad una prima rivoluzione, in questo 2019. Assieme a lui abbiamo visto nascere anche altre piattaforme, sia sempre dedicate al Gaming (es: PlayStation Now), sia dedicate alla visione di contenuti multimediali (es: Disney Plus di cui ne parliamo dopo), ma è Google Stadia ad aver portato una ventata di aria fresca. Con tutti i suoi pregi, e difetti, è resta comunque un’idea innovativa. Perché, diciamocelo, attualmente, come pregio, c’è solo l’idea che ha voluto portare. Questo discorso vale in particolar modo per un paese come l’Italia: è ben risaputo come siamo presi a livello di infrastruttura di rete. In paesi più evoluti, questo non è un fattore a sfavore di Google Stadia.

Poi, l’idea di dover pagare un abbonamento, oltre al prezzo di ogni singolo gioco, rende poco economico questo servizio. Al momento c’è un Xbox Game Pass che fa invidia a tutti. Microsoft è stata tra le prime a pensare (ormai più di un anno fa) che c’era bisogno di un modo diverso per vendere i videogiochi: il 50% dei videogiocatori non ci tiene più ad accaparrarsi il videogioco al day one! Perchè 70€ a gioco sono veramente tanti! Alle volte si vuole comprare un titolo solo per poterlo provare un attimo, perché lo troviamo interessante, ma non siamo certi ci possa piacere! E in questi anni, i titoli interessanti stanno aumentando.

Insomma, per farla breve, e non perderci in troppe chiacchiere, anche il mercato videoludico ha capito di essere arrivato in un vicolo senza uscita; bisogna tornare un attimino indietro, e provare un altra strada! Un po quello che, nel prossimo futuro, mi aspetto accada nel mondo degli smartphone: ma di questo ne parliamo tra pochissimo!

Google Stadia secondo i migliori esperti di videogiochi!

Lo smartphone più innovativo del 2019: Samsung Galaxy Fold

Anche per lui vale lo stesso discorso che abbiamo intrapreso. Lui è il primo nel suo genere. È stato il dispositivo che ha illuminato, e fatto agire di conseguenza, gli altri produttori. Alla fine, si sta rivelando un’idea non proprio geniale, ma c’è da apprezzare la volontà di portare qualcosa di nuovo! Perché anche il mondo degli smartphone sta cadendo in un vicolo cieco. Tutti i telefoni funzionano bene, e scattano belle fotografie: lo fanno sia lo Xiaomi da 200€, sia l’ultimo iPhone da 1000€! Con molte differenze, ovviamente… Ma rimanete concentrati sul mio ragionamento adesso. Uno smartphone pieghevole non sarà mai il desiderio di un giovane ragazzo che vuole il suo primo smartphone, ma… Cavolo se un prodotto del genere ti mette curiosità! Se non fosse mai stato realizzato, non avremo mai capito che, in realtà, è un qualcosa di inutile. Non avremo mai realizzato che veramente ci vuole qualcosa di totalmente diverso per smuovere il mercato ormai saturo. Non basta più uscirsene con la nuova fotocamera, e il display con la risoluzione in 10k! Ci vuole qualcosa di nuovo. Si può sempre migliorare: ad esempio, le batterie fanno ancora pena. Però … Il Galaxy Fold ha prodotto in tutti noi quell’effetto “WOW!” che ci manca veramente tanto. Manca tanto sopratutto a noi appassionati di tecnologia. Ma manca anche al resto delle persone: si vedono sempre gli stessi smartphone! Uno vale l’altro, alla fine! E si finisce anche col fare acquisti a random!

Il computer più innovativo del 2019: Il nuovo MacBook Pro!

Si, perchè il MacBook quest’anno si è confermato il miglior computer portatile in circolazione. Così come l’iPad si è confermato il miglior tablet del 2019. Ma non per la touchbar. Non serve fare mille cose strane, come hanno provato altri produttori, tipo ASUS: mettere display sopra la tastiera, oppure sopra il touchpad! NO! Il computer è una macchina SOLO per la produttività. Chi vuole essere produttivo non vuole troppe cose sotto le mani: altrimenti si perde! Ha bisogno di un prodotto che può sempre avere sempre con se, e che sia affidabile! Se guardiamo alla qualità costruttiva, i Mac sono qualcosa di davvero eccezionale. Sono dei prodotti di design. Sono dei prodotti che ti fanno voglia di metterti lì, e di usarli tutto il tempo per lavorare! Magari lo dovrai portare in giro con una bella custodia (eh, ci credo, voglio vederti a far diversamente, dopo i reni che hai venduto!) per paura di danneggiarlo, ma quando ti serve lo tiri fuori, e senza troppe complicazioni sei operativo, grazie anche all’ecosistema Apple! Questo per sottolineare un altra cosa: non sempre innovare significa fare qualcosa di diverso, ma fare qualcosa che venga in contro a tutte le esigenze dei propri utenti!

Ho preso spunto dal buon Riccardo: era giusto segnalarvelo!

La console più innovativa del 2019: Nintendo Switch Lite

Ma non sempre seguire le esigenze dei propri utenti è una cosa saggia! Alle volte le persone vogliono quello che non vuoi tu! Questo è proprio il caso di Nintendo Switch Lite (ma anche di Nintendo Switch in generale). Perché tutti sembrano volere giochi con la grafica ultra-mega potente, ma alla fine si è scoperto che non è la grafica a fare la differenza in un videogioco: ma quanto ti diverti.

Nintendo Switch non è una console seria. è una console divertente. È una console per farti tornare bambino. Nintendo è un mondo che ti fa tornare bambino. Tutto quello che ci siamo messi alle spalle, non è composto solo da cose brutte. Ma ci sono anche quelle belle che, per un motivo o per l’altro, non vivi più. Sensazioni che non provi più. Ma che torni a riprovare, grazie a dei colpi di genio come solo mamma Nintendo è capace: ti tira fuori una nuova console per soppiantare il vecchio 3DS che tanto amavi, ti fa uscire dei giochi come Link’s Awakening (oppure Pokémon Spada o Scudo), e ti dimentichi di tutto. Vieni teletrasportato in un altra dimensione. Ti dimentichi che tu volevi una console ultra potente, per giocare in 4K stravaccato sul divano, e che invece volevi una console portatile per giocare ovunque a videogame fatti a cartone animato. Non ho un po ragione? Che dite?

Il servizio di streaming più innovativo del 2019: Disney+

Qua di innovativo non c’è nulla. Ho scritto “innovativo” per vedere se eravate ancora attenti. Analizziamo anche il fenomeno Disney+. Qui, non possiamo sbilanciarci più di tanto, perché è un servizio che vedremo in Italia solo nel corso del 2020. Ma, vi siete fermati a riflettere sui motivi che possono aver spinto Disney ad inventarsi una propria piattaforma? Perché togliere i loro contenuti da Netflix? Perché non far uscire il film di Balto al cinema, come film Natalizio dell’anno? Io credo che questa sia una trovata di solo marketing. Un qualcosa per far fare più soldi a Disney. E noi viviamo in un mondo dove queste cose accadono ogni giorno, e ogni giorno ci caschiamo! Come se ci arrendessimo. Come se ci andasse bene farci un po fregare.

Un’altra riflessione che questo 2019 mi ha lasciato infatti è

Si innova per inventare e sperimentare, oppure si pensa sempre, e solo, ai soldi?

un Michele filosofico parte 2

2020! Batti un colpo se ci sei! Noi ti aspettiamo, carichi, con tutte le tue novità, sperando di vedere sempre nascere più stelle che rimarranno lassù nel cielo, e non meteoriti!

Segnala

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

Il cloud: cosa si nasconde dietro la nuvola

pefk7fzxtdk of4dxw

Le conseguenze del 2019