in

Cashback e SuperCashBack al via, Lotteria degli Scontrini a Febbraio

Dopo un periodo sperimentale durato un mese ecco che si appresta a partire il CashBack ordinario accompagnato dal Supercashback. La lotteria degli scontrini che dove partire il 1° Gennaio invece è stata rimandata a Febbraio.

Cashback di Natale Finito?
Ecco che arriva il rimborso ordinario!

Il 31 Dicembre si è concluso il CashBack di Natale che prevedeva la possibilità di ricevere fino a 150€ di Cashback sul conteggio di almeno 10 transazioni idonee. Da questo Gennaio è invece possibile partecipare al CashBack Ordinario.

Sono due le regole a cambiare, il periodo di partecipazione che ora è semestrale ed il numero di transazioni minime che passa da 10 a 50. Per il resto rimane tutto invariato.

L’altra bella notizia è che per aderire al nuovo CashBack i già iscritti non dovranno fare altre procedure o riabilitare le proprie carte. Chi invece deciderà di partire da oggi dovrà effettuare l’adesione attraverso l’app IO o tramite le applicazioni e le procedure disponibili agli Issuer Abilitati.

Il SuperCashback al nastro di partenza

Da Gennaio insieme al CashBack Ordinario è partito anche il SuperCashBack. Si tratta di una classifica degli aderenti con il più alto numero di transazioni eseguite (che NON tiene conto dell’importo speso). I primi 100.000 alla fine del semestre otterranno un rimborso extra pari a 1.500€

La partecipazione è automatica ed è consultabile tramite l’applicazione IO. Questa tipologia di Cashback si resetterà, come l’altro Cashback, alla fine di ogni semestre fino a Giugno 2022. Tutti, anche i vincitori delle “edizioni passate”, potranno sempre partecipare!

Hai dubbi sul CashBack? Leggi la nostra guida sulle regole di partecipazione, il funzionamento e i consigli per non perdere nemmeno una transazione.

La lotteria degli scontrini parte in ritardo

Chi sperava di partecipare alla Lotteria degli Scontrini già da inizio anno si sbagliava ma non era in malafede. La colpa del ritardo è dovuta al Decreto Milleproroghe di recente promulgazione. Il testo infatti prevede che la Lotteria parta da Febbraio dando modo così gli esercenti più tempo per aggiornare il loro registratore di cassa.

Una delle principali critiche mosse dalle imprese era infatti la necessità di subire un nuovo aggiornamento ai registratori con un costo che può variare circa dai 100 ai 300 euro quando nel 2020 era già stato richiesto un passaggio simile.

In loro aiuto sono state bloccate le commissioni per le transazioni elettroniche sotto i 10€ di spesa ed è stato promosso un credito d’imposta del 30% sui costi dell’aggiornamento richiesto.

Per prepararsi alla Lotteria tutti i cittadini interessati possono già ottenere il proprio codice di gioco sulla pagina dedicata sul sito dell’iniziativa.

Segnala

Massimiliano Formentin

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.