in

Prevenire è meglio che curare: 5 strumenti per il backup

Questo è uno di quei concetti che dovrebbero insegnarti il primo giorno di scuola. In un mondo sempre più digitale, spesso ci dimentichiamo dell’importanza di tutti i nostri file: documenti Word, PDF, foto, video, ecc. non possono essere trascurati. Amiamo tutti avere casa nostra sempre in ordine. I libri in uno scaffale, i dvd in un altro, i CD vicino allo stereo (qualcuno usa ancora CD e stereo?): insomma, la parola magica di quest’oggi (ancor prima di parlare di backup) è:

Ordine

Ordinare i propri file su smartphone e PC

Non voglio finire a scrivere un articolo di filosofia, perché non è il mio campo. Torniamo all’atto pratico. Ogni giorno riceviamo decine di foto, documenti, ecc. da una moltitudine di dispositivi. Alcuni di questi file sono inutili: certo, non dovete mettervi ad archiviare tutti i meme che inviate ai vostri amici su WhatsApp. Ma, nel momento in cui arrivano bollette per email, documenti via WhatsApp, e foto ricordo della vostra ultima gita con la vostra migliore amica… Dovreste farvi una domanda: “Ma, se, domani, lo smartphone non si accendesse più? Se lo smartphone smettesse all’improvviso di funzionare?”. Ricordate che:

La sfiga ci vede benissimo 🤓

E colpirà anche voi, prima o poi. Ecco che i riti scaramantici più efficaci contro la sfiga sono 2: ordine e backup. Quest’oggi ho selezionato 5 tools, che sicuramente già conoscerete ed utilizzerete ogni giorno, ma che tornano utilissimi per prevenire situazioni future molto spiacevoli 😉.

Backup di documenti sul cloud: Google Drive e One Drive

backup con google

Google Drive e One Drive sono 2 strumenti banali, ma che sono comodissimi per un backup immediato dei file. Tra i 2 non vi sono grosse differenze: scegliete quello che vi ispira di più. Io, personalmente, utilizzo Google Drive perché meglio si integra anche con tutti i miei dispositivi Android. Ma, in verità, anche OneDrive ha un’ottima applicazione per smartphone e tablet. Entrambi questi servizi vi permettono di sincronizzare gratuitamente determinate cartelle presenti sul vostro PC. Si! Gratuitamente! Entrambe le piattaforme offrono dello spazio di archiviazione cloud gratuito: molto limitato, ma sufficiente per il 90% delle persone. Prendiamo in analisi Google Drive: esso offre ben 15 GB di spazio gratuito. Beh, è più che sufficiente per sincronizzare la cartella con tutti i nostri documenti lavorativi, o le nostre bollette degli ultimi anni. Tipicamente i documenti sono file che pesano qualche MB, e difficilmente arriverete ad occupare tutti e 15 i GB. Per gli utenti Apple 🍎, invece, c’è iCloud.

Backup di fotografie sul cloud: Google Foto

Ne ho già parlato in un articolo che non potete perdervi. In questo articolo vi mostro tutti i trucchi e i segreti per sfruttare al meglio questa fantastica app gratuita. Google Foto può essere utilizzata per sincronizzare tutte le fotografie 📷 e i video che facciamo con lo smartphone quando andiamo in vacanza, ed averli sempre a portata di tap, senza doverli tenere per forza sulla memoria del telefono. Si rivela molto utile anche quando vogliamo condividere una serie di scatti con i nostri amici di viaggio: basta creare un album condiviso, accessibile tramite un link, per permettere ai vostri amici di scaricare le fotografie da voi condivise, sul proprio smartphone, in alta qualità! Senza mettere tutto su WhatsApp che ha tempi di caricamento delle foto lunghissimi, ed inoltre le comprime riducendone drasticamente la qualità.

Ma bisogna salvare tutto anche in un HDD esterno

backup hard disk

Saprete bene che, i nostri bellissimi PC, di ultima generazione, sono dotati di memorie SSD. Per avere un PC elegante come una berlina e scattante come un go-kart non va riempito di file. Compratevi un HDD esterno su Amazon (1 TB ormai costa circa 50/60€) e utilizzatelo per salvare periodicamente tutti i vostri lavori 🛠️. All’interno della memoria del PC imparate a tenere solo i file strettamente necessari. Spostate sull’Hard Disk tutto il resto. Almeno, se, per sbaglio, un giorno vi dovesse cadere il PC per terra, e si dovesse rompere, non andrete nel panico perché, se siete arrivati a questo punto avete:

  • ✅ Sincronizzato le cartelle più importanti sul cloud (usando OneDrive o Google Drive)
  • ✅ Salvato il vostro archivio decennale di file in un supporto esterno, che non avevate nella stessa borsa (o che speriamo non si sia rotto assieme al PC)

Capito qual’é il senso di tutto ciò? Evitare di andare nel panico se un domani il nostro dispositivo tecnologico si dovesse rompere.

Trasferire file da PC a smartphone (e viceversa) in modo rapido

In attesa di salvare i file sulla sul mio hard disk esterno, che lascio sempre a casa, sfrutto molto Telegram. “Che centra Telegram? Non è un app di messaggistica?“. Esatto, ma ha anche una bellissima funzione che si chiama “Messaggi Salvati“. Di cosa si tratta? Di una chat con se stessi. Una cavolata, voi direte. E invece NO! Perché qui potete archiviare link, video, documenti, foto, e tutto quello che vi passa per la testa. All’interno dei “Messaggi Salvati” potete crearvi un piccolo cloud personale con 1 solo limite: la dimensione massima di 1 file permessa è di 15 GB. Dopodiché vi basterà accedere ad un qualsiasi dispositivo, in qualsiasi momento, al vostro account Telegram per recuperare quel file, che nel frattempo potete eliminare anche dalla memoria: perché Telegram salva i dati nel cloud, è diverso da WhatsApp! Se su WhatsApp provate a scaricare una fotografia che un amico vi ha inviato l’anno scorso, non ci riuscirete, perché ormai non sarà più disponibile. Su Telegram invece questo è possibile: perché viaggia tutto sul cloud.

Soluzioni NAS per il backup

“Ma non ho ancora parlato di ordine!”. Lo so, lo so. Ma l’ordine è qualcosa di estremamente soggettivo. C’è chi preferisce mettere le foto in unica cartella, oppure divise per anno, per stagione, ecc. Ma, se siete privi di idee organizzative (dubito che vi manchino), ci sono strumenti in grado di aiutarvi a fare ordine : che potete utilizzare anche solo per farvi dare un suggerimento. Massimiliano ha recensito un NAS qualche tempo fa, e vi invito a leggere il suo articolo dove vi spiega per filo e per segno di cosa si tratta. Potete vedere un NAS come un hard disk che ha un programma al suo interno che vi aiuta a fare ordine, se ne avete bisogno. I più smanettoni possono provare a produrre un sistema NAS fatto in casa: ci sono molti tutorial su Internet che vi spiegano come fare un NAS economico.

Quello che abbiamo imparato oggi?

Questo articolo vedetelo come promemoria per tutti coloro che non si sono mai posti la domanda: “Ma se domani, lo smartphone da cui sto leggendo questo articolo, non si accendesse più? Perdo tutti i numeri della rubrica? E le chat?”. Come diceva un vecchio saggio: esiste una soluzione per tutto! Dunque, scaricatevi Google Contatti, che vi aiuterà ad archiviare sul cloud tutti i vostri contatti; oppure assicuratevi di aver abilitato l’opzione di backup dei messaggi su WhatsApp. Queste piccole e semplici azioni di cui vi preoccupate oggi, vi eviteranno di cadere nel panico domani. Imparate dagli errori, ed evitate di ripeterli: solo così tutti i vostri file saranno al sicuro per il resto della vostra vita😎.

Contatti
Price: Free

Segnala

Avatar

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!