in

Google Foto: un salvagente gratuito per i nostri ricordi

Google Foto è uno dei servizi più belli ed interessanti che Google mette a disposizione dei suoi utenti, ma, contemporaneamente, uno dei più sottovalutati. Ecco perché quest’oggi parleremo di questa fantastica applicazione, che può essere installata su qualsiasi smartphone e tablet Android (e non solo).

Backup illimitato

Vi ho già sorpreso, vero? Google ci mette a disposizione spazio illimitato per poter archiviare e conservare le nostre fotografie sui loro server, ma ad una condizione: non con la stessa identica qualità dello scatto originale. La foto viene compressa e ridimensionata per occupare meno spazio, ma conserva comunque davvero un’ottima qualità.

Ma perchè dovrebbe tornarmi utile una cosa del genere? Beh… Facciamo un paio di ragionamenti. Spesso copiamo le nostre fotografie dentro classici sistemi di archiviazione, come HDD o NAS casalinghi. Per cui, le foto alla massima qualità, verranno conservate altrove, per non occupare troppa memoria sul nostro dispositivo. Ma, abilitando il backup illimitato di Google Foto, potremo avere sempre con noi una copia di quello scatto (che magari non è uno più così tanto recente da poter risiedere ancora nella memoria del telefono) per mostrarlo ai nostri amici o condividerlo sui social network!

Se ci pensate bene all’interno di Google Foto andrete a creare una “timeline” della vostra vita con tutti gli scatti che avete fatto e potrete ripercorrere, in qualsiasi momento, ricordi di esperienze passate. Vedrete che capirete bene questo discorso quando avrete un backup di foto di almeno un paio d’anni.

Immaginatevi ora lo scenario del fatidico cambio di smartphone. Panico e paura. Non più con Google Foto! Sapete che tutti i vostri scatti sono associati al vostro account Google. Quindi, quando vi ritroverete a configurare il nuovo telefono con il vostro account Google, l’applicazione Foto recupererà dai server tutti gli scatti e potrete continuare ad aggiungere elementi alla vostra “timeline” anche con il vostro nuovissimo e fiammante dispositivo!

blank
Scenario causato dal cambio dello smartphone

Chiariamo quindi che, per sfruttare tutto questo oro che luccica, dovete impostare il backup su “Alta Qualità”.

Ciò significa che le foto avranno una risoluzione massima di 16 megapixel, i video subiranno un downgrade al Full HD e tutti i file verranno, inoltre, compressi come specificato nelle righe sovrastanti.

Vi assicuro che questo algoritmo di compressione funziona benissimo e che sarà difficile notare la differenza tra una foto caricata su Google Foto ed una salvata “a mano” sul proprio hard disk. Ma prevenire è meglio che curare, quindi vi consiglio di fare sempre entrambe le operazioni, per evitare di perdere i vostri più preziosi ricordi 🙂

blank

Libera spazio su dispositivo

Sempre rimanendo collegati al punto precedente, c’è quest’altra funzione che si chiama “Libera spazio su dispositivo“. Essa vi permette di cancellare direttamente le foto presenti in memoria, facendo il backup su Google Foto. Funzione che sconsiglio di utilizzare, perché è meglio eliminare i ricordi con cura e consapevolezza di aver rispettato tutti i passaggi precedenti. p

Però, se non siete d’accordo con me, è giusto che sappiate dell’esistenza di questa interessante feature.

L’Assistente di Google Foto

Nell’applicativo è integrato un assistente, dotato di intelligenza artificiale, in grado di arricchire l’esperienza utente. Spesso ci proporrà delle creazioni fatte in modo autonomo e automatico dai server Google da poter salvare. Ad esempio potrebbe capitare che l’algoritmo riconosca una scena buffa in un frame video, quindi ve la proporrà sotto forma di GIF da condividere oppure sarà in grado di creare collage di foto simili, creandone così un simpatico video, pronto anch’esso per essere condiviso. Ma non è finita: vi verranno proposti alcuni scatti, modificati in modo particolare, grazie a dei filtri che vengono creati dinamicamente ad hoc per quella specifica foto, tirando fuori da uno scatto venuto non benissimo, un capolavoro!

Condivisione album

La possibilità di selezionare una serie di foto, e poterle condividere con un contatto, è sicuramente una delle funzionalità che vi può interessare di più in assoluto. Eviterete così di condividere tutte le foto e i video via WhatsApp o attraverso metodi alternativi strani. Potete condividere diversi album fotografici con una o più persone. Questi album vengono creati dall’IA di Google, sfruttando la geolocalizzazione o il riconoscimento di cose/persone, ma potranno essere creati anche manualmente da voi. Un esempio banale? Google Foto riconosce un volto all’interno di una certa fotografia. Potete associare questo volto ad uno dei vostri contatti e di conseguenza tutte le foto in cui apparirà quel volto verranno condivise con il contatto stesso.

Sono presenti anche tipologie di condivisione più classiche, come quella tramite link. Tutto ciò vi farà risparmiare un sacco di tempo ed energie e senza perdita di qualità negli scatti (cosa che succede sempre quando si mandano foto via chat).

La ricerca delle foto

La barra di ricerca di Google Foto è in grado di fare magie e mi ha sempre stupito. Immaginate di avere un archivio composto da anni di fotografie e di voler ricercare uno scatto filtrando la galleria per anno, luogo o in base alle persone presenti in foto… tutto quello che vi può venire in mente! Potete farlo! Difficilmente non troverete proprio quello scatto che avevate in mente! Grazie all’intelligenza artificiale verranno riconosciuti, in autonomia dall’applicazione, tutti gli oggetti presenti nelle vostre fotografie!

I fotolibri

blank
Listino Prezzi FotoLibri Google Foto(aggiornato a Febbraio 2019):
– Copertina Morbida – 18x18cm: 12.99€ per 20 pagine. 0,49€ per pagine extra
– Copertina Rigida – 23x23cm: 22.99€ per 20 pagine. 0.69€ per pagine extra
E’ possibile avere al massimo 100 pagine

Già! Grazie a mamma Google sarà inoltre possibile scegliere le vostre foto preferite per ricevere comodamente a casa un bellissimo fotolibro. Vi lascio qui uno screenshot con i prezzi aggiornati.

Personalmente non ne ho ancora ordinato uno, ma credo che per il prezzo valga la pena provare, almeno una volta, magari quello più economico, per riservargli un posto fisso nella libreria 🙂

Come installare o impostare Google Foto

Semplice, basta installare l’app. Usa i link sottostanti per scaricarla:

Google Foto
Price: Free+
Google Foto
Price: Free

Vale la pena ricordare che alcuni smartphone Android si ritrovano Google Foto (Google Photos, in inglese) preinstallata. L’app in questo caso solitamente sostituisce la Galleria nativa del sistema operativo.

C’è da dire che Google Photos è accessibile tramite browser anche da qualunque computer senza l’ausilio di estensioni o applicazioni.

Allora che ne dite?

Vi ho convinti ad usare questo Google Foto? Conoscevate già tutte queste funzionalità? Mi sono dimenticato di qualcosa? Fateci sapere tutto qui sotto nei commenti 🙂

Ah, abbiamo preparato anche un articolo dove spieghiamo e confrontiamo i vari servizi di archiviazione digitale. Se ci tieni alla tua privacy e sei un buon smanettone potresti optare per OwnCloud, i dati qui li gestisci direttamente tu.
Anche qui fateci sapere se manca qualcosa!

Segnala

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...