in

Quali sono i primi passaggi da seguire dopo aver comprato un iPhone?

Non sono pochi gli amici ed i conoscenti che mi stanno iniziando a chiedere aiuto su problemi che avrebbero potuto facilmente risolvere seguendo alcuni passaggi che di loro potrebbero sembrare inutili o banali ma che in realtà sono veramente fondamentali. Questo articolo è rivolto a chi compra un nuovo iPhone e si avvicina al mondo della mela per la prima volta. Può comunque essere utile a chi vuole darsi una letta a qualche consiglio spassionato e a chi cerca qualche soluzione ad alcuni problemi legati ad iCloud, id Apple, Find My e la prima configurazione di iPhone.

Finalmente sei riuscito a comprarti l’iPhone dei tuoi sogni, sono molto felice per te. Chiunque tu sia. Vorrei però raccomandarmi che tu conosca i passaggi fondamentali da seguire dopo aver comprato l’iPhone per evitare brutte rogne nel corso del tempo.

Sei completamente nuovo al mondo Apple?

Ti consiglio di seguire i video che il canale YouTube “Apple Support” gestito da Apple stessa pubblica di continuo. Alcuni dei video che trovi incorporati vengono proprio da questo canale. Attenzione solo al fatto che i tutorial sono in lingua inglese..

Clicca qui per guardare la playlist di minitutorial dedicati ad iPhone

Qui, invece, trovi i nostri articoli a tema iOS e quindi focalizzati sul mondo di iPhone ed iPad (anche se in questo caso dovremmo più correttamente parlare di iPadOS, ma sono dettagli).

Ti stai trasferendo da uno smartphone Android? Segui questa procedura!

Puoi trasferire i dati da uno smartphone Android al tuo nuovo iPhone solo nella fase di attivazione (non importa che sia la prima). É importante che entrambi i dispositivi siano accesi, con il wifi abilitato e connessi all’alimentazione.

Sullo smartphone Android che vuoi trasferire devi aver scaricato l’app “Move to iOS”, che puoi comunque scaricare da qui:

Passa a iOS
Passa a iOS
Developer: Apple Inc.
Price: Free
  • Passa a iOS Screenshot
  • Passa a iOS Screenshot
  • Passa a iOS Screenshot

Nelle prima fasi di accensione di un iPhone che va attivato e configurato dopo un reset o un primo acquisto, una delle schermate principali è quella che chiede se vogliamo recuperare dei dati da un dispositivo Android, da un backup su iCloud, da un backup sul computer o se vogliamo semplicemente proseguire senza recuperare dati.

Noi dovremo semplicemente cliccare su Trasferisci dati da uno smartphone Android, poi apri l’app Move to iOS sul tuo Android, clicca continua, accetta i termini e le condizioni, poi continua ed infine clicca continua sul tuo iPhone. Ora dovrai riportare il codice che l’iPhone riporta sul tastierino che sarà apparso sull’app nel dispositivo Android. Una volta che tra i due dispositivi verrà stabilita una connessione stabile dovrai scegliere cosa trasferire dall’Android e poi cliccare su continua. Considera la procedura conclusa solo se lo dice l’iPhone. Alcuni dati e applicazioni dovrai comunque trasferirli a mano. Ad esempio, il trasferimento non include le chat di Whatsapp, i pdf ed i brani musicali.

Al termine della procedura dovrai terminare la prima configurazione dell’iPhone. Lascialo connesso al WiFi quando avrai finito così, lui in background, potrà scaricare le app che sono disponibili sia su AppStore che su PlayStore.

Ti stai trasferendo da un altro iPhone?

In questo caso è molto più semplice recuperare i dati del tuo vecchio iPhone, a patto però di avere un backup sul computer, su iCloud o di avere l’altro iPhone in condizioni tali da essere usato.

Quando arrivi alla schermata App & Data, come per il trasferimento da Android, dovrai scegliere che strada vorrai seguire. Se decidi di recuperare i dati da iCloud allora dovrai cliccare sulla relativa voce, loggarti sul tuo ID Apple e seguire le indicazioni a schermo. Se invece il backup + sul computer controlla di aver collegato l’iPhone al Mac o al tuo PC e di cliccare sulla relativa voce. Quest’ultima modalità prevede la possibilità di recuperare il backup dall’iPhone o, in caso, tramite il Finder o iTunes dal PC o dal Mac.

Se hai un altro iPhone funzionante dalla quale vuoi recuperare i dati e con iOS 12.4.1 o successivi allora puoi trasferire i suoi dati, wireless e senza iCloud: in questo caso devi abilitare il wifi, il bluetooth e mettere sotto carica entrambi i dispositivi. I due iPhone devono rimanere sempre vicini. Questa pratica consiste nell’iniziare la configurazione sul nuovo iPhone, ricevere una notifica speciale sul vecchio per poi autorizzare il trasferimento dal vecchio al nuovo e concludere la configurazione sul nuovo. Per semplicità ti consiglio di guardare questa guida:


Se cerchi un nuovo iPhone e sei qui solo per curiosità leggiti la nostra guida all’acquisto sui nuovi iPhone 2020 o sui modelli precedenti.


Ora che ho spiegato come recuperare i dati da un vecchio iPhone o Android al tuo nuovo iPhone, ed una volta che hai concluso la prima attivazione del tuo nuovo melafonino. Ecco alcuni consiglio caldamente suggeriti che ti consiglio di seguire come prossimi passi da fare.

Indice:

  1. Valida l’acquisto
  2. Crea un ID Apple
  3. Imposta iCloud
  4. Controlla FindMy
  5. Sincronizza l’iPhone con il Computer
  6. Valuta l’acquisto di AppleCare+
  7. Cerca gli accessori giusti
  8. Adatta le impostazioni dell’iPhone alle tue esigenze
  9. Alcune chicche da non perdere
  10. Le app da avere assolutamente

1) Valida l’acquisto

Utile per: chiunque voglia evitare di dover dimostrare che l’iPhone in sua possesso ha diritto all’accesso alla riparazione in garanzia di due anni, valida in Italia ed in Europa.

La prima cosa da fare è validare il tuo acquisto. Questo controllo iniziale serve a garantirti che lo smartphone possa godere di tutti i vantaggi derivanti dal Supporto Tecnico e Commerciale di Apple per il primo anno di garanzia.

In Italia infatti, in caso di danni non accidentali, il primo anno di assistenza è affidato al produttore e il secondo al rivenditore.

Certo è che se hai comprato l’iPhone dall’Apple Store Online o in un Apple Store allora Apple dovrà riconoscerti assistenza anche per il secondo anno di garanzia.

Per controllare che tutto sia ok vai sulla pagina dedicata alla “Verifica della Copertura” ed inserisci il numero di serie dell’iPhone che trovi sul retro della scatola originale o nelle impostazioni sotto la voce “Impostazioni -> Generali -> Info -> Numero di Serie”

controlla garanzia apple iphone
Questa è la schermata di verifica della garanzia prima dell’inserimento dei dati

I tre pallini che verranno fuori dopo aver premuto prosegui nella prima schermata dovrebbero apparire tutti verdi. Il primo indica la data di acquisto validata, il secondo la disponibilità del supporto tecnico ed il terzo la possibilità del dispositivo di essere riparato in garanzia o tramite Apple Care Plus.

controlla garanzia apple iphone 2
La pagina di controllo che trova un seriale appartenente ad un iPhone fuori garanzia apparirà così

Dalla pagina o tramite il supporto tecnico raggiungibile telefonicamente al numero 800-91-59-04 o tramite il sito dedicato è possibile inviare la documentazione per correggere eventuali discrepanze o errori.

2) Imposta il tuo ID Apple

Quando attivi l’iPhone ti verrà chiesto di creare un ID Apple o di associarne uno esistente al tuo dispositivo inserendo le relative informazioni di accesso. Non ignorare questa fase, tramite il tuo account sarà possibile bloccare o sbloccare il tuo iPhone in caso di furto di perdita o di ritrovamento. Inoltre al tuo account verranno associate i servizi iCloud che potranno esserti utili in futuro.

Ricordati di inserire quanti più dati di recupero possibili sull’account, puoi inserire delle email o dei numeri di telefono aggiuntivi così da poter recuperare la password in modo più veloce qualora te la dovessi dimenticare nei mesi o negli anni a venire.

3) Imposta iCloud

Utile per: Chi vuole avere a disposizione tutti i dati fondamentali del proprio iPhone, per chi vuole sincronizzare le informazioni con altri dispositivi Apple in suo possesso, per chi ha la necessità di salvare e sincronizzare i file più importanti nel cloud.

iCloud è una serie di servizi che vengono offerti ad ogni account Apple con un iPhone, un iPad, un iPod o un Mac/Macbook/iMac.

La principale funzionalità offerta è quella di garantiti uno spazio nel cloud dove salvare i tuoi dati. Ti verranno forniti 5gb gratuiti e potrai, se vorrai, aumentati a 50gb, a 200gb o a 2tb rispettivamente a 0.99€, 2.99€ o 9.99€ al mese.

Inoltre, iCloud ti permette di avere sempre a disposizione un backup del tuo smartphone per poterlo recuperare in caso di reset o di portabilità su un nuovo iPhone. Puoi anche decidere di sincronizzare sulla nuvola le tue foto, i messaggi, le registrazioni vocali, gli appunti presi sull’app note, i libri, la rubrica e tutte le informazioni delle app di terze parti compatibili come Whatsapp ad esempio.

Per quanto riguarda le foto, come dicevo, puoi decidere di sincronizzarle online. Se lo farai, sappi che andrai a riempire – molto velocemente – lo spazio disponibile su iCloud. Puoi decidere di caricare automaticamente le foto ed abilitare la sincronizzazione ma anche decidere come gestire lo spazio dell’iPhone.

Tramite la voce apposita, nelle Impostazioni, puoi decidere ad esempio di tenere sull’iPhone una copia di scarsa qualità dei tuoi scatti e di tenere quella ad alta qualità su iCloud. In questo caso, ogni volta che cercherai di usare una foto che è stata impostata in questo modo, l’iPhone ti farà recuperare l’originale da iCloud e risparmierà spazio non salvando le foto di cui non hai bisogno.

iCloud è disponibile andando nelle impostazioni, cliccando sul rettangolo in alto dove è riportato il tuo nome e cognome e cliccando sulla voce “iCloud”.

Personalmente ti consiglio di abilitare tutte le voci e di sottoscrivere un piano almeno pari alla memoria del tuo iPhone.

Ricorda che, se altri membri della tua famiglia usano un iPhone allora puoi creare una famiglia anche su iCloud e condividere con i suoi membri tutti gli acquisti fatti. Alcuni piani di abbonamento come lo spazio iCloud da 200gb (2.99€/mese), il piano famiglia di Apple Music (12.99€/mese), il piano tradizionale di Apple TV ed Apple Arcade (5€/mese cadono) possono essere condivisi con i membri della tua famiglia. Puoi smezzare gli acquisti e pagare un po’ meno in questo modo.

3) Controlla Find

Utile per: Chi vuole tracciare la posizione del proprio smartphone in caso di furto e smarrimento.

Se perdi l’iPhone puoi geolocalizzarlo o farlo suonare tramite l’app Find che sostituisce la vecchia “Find My iPhone”. Se pensi che sia stato rubato o che possa essere in movimento puoi bloccarlo e impostare anche una modalità smarrito che inizierà a tracciare tutti gli spostamenti del telefono.

Per usare questa funzionalità devi averla precedentemente attivata sulle impostazioni iCloud del tuo iPhone. Vai subito su Impostazioni -> ID Apple (il rettangolo contenente il tuo nome e cognome) -> Dov’è e:

  • controlla che “Trova il mio iPhone” sia attivo
  • controlla che “Condividi la mia posizione” sia attivo

Puoi anche decidere di far vedere la tua posizione sempre e comunque ai membri della tua famiglia o agli amici che usano un iPhone. Puoi dare il permesso ai membri della famiglia sulla stessa schermata di prima, per aggiungere gli amici invece devi andare nell’app “Dov’è” (Find, in inglese), cliccare sul tab “Persone”, cliccare su “Condividi Posizione” e cercare il contatto che vuoi aggiungere.

4) Sincronizza l’iPhone con il computer

Utile per: chi vuole avere una copia di TUTTI i dati dell’iPhone sul proprio computer

L’iPhone può essere parzialmente gestito anche dal computer. Chi usa Windows o una versione precedente a Catalina deve usare Windows. Per chi usa un Mac con sistema operativo Catalina, Big Sur o versioni successive deve usare il Finder.

finder catalina iphone
Schermata di visualizzazione generale di un iPhone 6s su macOS Catalina
itunes windows iphone

Schermata di visualizzazione generale di un iPhone 6s su Windows 10

Entrambe le possibilità sono gratuite. iTunes nei Mac dove era ancora previsto è disponibile come app preinstallata. Nei computer Windows invece è necessario scaricarla dallo Store delle App di Windows 10 o tramite i link del sito Apple per le versioni di Windows precedenti.

Qui puoi scaricare Catalina, il pacchetto per i MacOs precedenti, la versione per Windows 64-bit di iTunes e la versione a 32-bit di Itunes.

La sincronizzazione dell’iPhone permette di creare dei backup locali e di mantenere aggiornate le informazioni del dispositivo sul computer. Quando viene sincronizzato, un iPhone che ha molto spazio occupato dalla voce “altro” di solito viene pulito dai file spazzatura che non possono essere eliminati.

Tramite i comandi disponibili possiamo scegliere dove salvare il backup: se su iCloud in forma limitata o sul computer in forma completa. Io consiglio sempre di fare i backup sul cloud e di farne uno ogni tanto sul pc. Se la spunta “Codifica Backup Locale” è attiva allora dovremo scegliere una password e potremo salvare sul computer anche i dati sanitari raccolti da Apple Salute.

Con Ripristina Backup potremo recuperare lo stato dell’iPhone in un momento precedentemente salvato sul computer. Si parla quindi di soli backup locali, quelli iCloud possono essere recuperati tramite l’attivazione del telefono dopo un ripristino totale del sistema.

5) Valuta se comprare Apple Care+

Per chi sa di essere un po’ sfortunato e chi non ha voglia di avere troppe preoccupazioni Apple Care Plus potrebbe fare al caso suo. Si tratta di una assicurazione fornita direttamente da Apple che si può fare al momento dell’acquisto o in un momento successivo (per un periodo di tempo limitato).

L’assicurazione per gli iPhone ha una durata di 2 anni e si AGGIUNGE alla Garanzia prevista dalla legge. Seppur non copra i danni causati dai liquidi, l’assicurazione copre quelli accidentali (due in totale) al netto di una franchigia di 29€ per i danni al display e di 99€ per tutti gli altri danni coperti. Inoltre, se la batteria dovesse conservare meno dell’80% della capacità originale, la sostituzione sarà gratuita.

L’assicurazione copre anche gli accessori forniti con l’iPhone come ad esempio gli auricolari e lo spinotto per ricaricare il dispositivo..

Attualmente, Apple Care Plus è disponibile dall’iPhone 7 / SE 1° Gen. e successivi, non è disponibile per i modelli precedenti ad essi.

Il listino attuale è il seguente, costo di Apple Care+ per:

  • iPhone 11 Pro Max: 229€
  • iPhone 11 Pro: 229€
  • iPhone 11: 169€
  • iPhone XR: 169€
  • iPhone SE 2020: 99€

6) Cerca i giusti accessori per il tuo iPhone

Un altro prezioso consiglio che ci tengo a darti è quello di comprare gli accessori giusti per il tuo iPhone. Io personalmente senza cover, powerbank e cavetti vari non posso sopravvivere. Per aiutarti nella scelta ti riporto di seguito il link per leggere l’articolo dedicato che abbiamo scritto proprio sui migliori accessori per il tuo prossimo iPhone.

7) Impostazioni ideali

Di seguito ti riporto come impostare l’iPhone in modo ottimale, sei libero di smanettare liberamente con il tuo telefono, ovviamente. Però, se vuoi un consiglio ecco qualche suggerimento:

Ottimizzazione della Batteria

  • Risparmia dati: Impostazioni -> Cellulare -> Opzioni Dati Cellulare -> Consumo limitato di Dati -> ON
  • Ottimizza la carica: Impostazioni -> Batteria -> Stato Batteria -> Caricamento Ottimizzato -> ON
  • Usa il GPS in modo intelligente: Impostazioni -> Privacy -> Servizi di localizzazione -> a tuo piacimento (non toccare i servizi di sistema importanti come Trova il mio iPhone, Emergenze e SOS, Condividi la mia posizione, Homekit e Identificazioni esercenti Apple Pay)
  • Personalizza l’accesso delle app al gps: Impostazioni -> Privacy -> Servizi di localizzazione -> modifica le app in elenco per adattarsi alle tue necessità (un’app può ricevere il permesso per accedere sempre alla tua posizione, solo quando usi l’app, per una volta sola o mai)
  • Usa Wifi e Bluetooth solo quando ti servono: Impostazioni -> Wifi e Impostazioni-> Bluetooth OFF se non ti servono in un dato momento, con il centro di controllo le impostazioni non si spengono ma rimangono in standby
  • Se hai un iPhone con OLED, attiva la modalità scura: Impostazioni -> Schermo e luminosità -> Scuro ON

Qualità della rete mobile e domestica

  • Attiva il VoLTE: Impostazioni -> Cellulare -> Opzioni Dati Cellulare -> Voce e Dati -> VoLTE
  • Attiva il 4G: Impostazioni -> Cellulare -> Opzioni Dati Cellulare -> Seleziona 4G
  • Assistente Wifi: Impostazioni -> Cellulare -> Assistente Wifi -> ON

Privacy e sicurezza

  • Attiva il TouchID (per iPhone SE 2, 8 e precedenti): Impostazioni -> TouchID e Codice -> Configura TouchID / Aggiungi un’impronta
  • Attiva FaceID (per iPhone X e successivi, escluso SE 2): Impostazioni -> FaceID -> Configura FaceID
  • Usa un Codice a più 6 cifre: Impostazioni -> TouchID e codice / FaceID -> Modifica Codice -> inserisci vecchio codice -> opzione codice -> codice numerico personalizzato
  • Usa un Codice alfanumerico: Impostazioni -> TouchID e codice / FaceID -> Modifica Codice -> inserisci vecchio codice -> opzione codice -> codice alfanumerico personalizzato
  • Rivedi la tua privacy: Impostazioni -> Privacy, da qui rivedi i permessi di accesso o di utilizzo a Wifi, Bluetooth, Gps, Contatti ecc…
  • Non condividere dati: Impostazioni -> Privacy -> Analisi e Miglioramenti -> Condividi analisi iPhone -> OFF

Altre chicche da fare assolutamente:

  1. Imposta i tuoi dati sanitari di base nell’app salute
  2. Imposta i contatti d’emergenza nell’app salute
  3. Configura Apple Pay per pagare contactless tramite la tua carta di pagamento se l’emittente supporta il servizio
  4. Programma l’uso della modalità non disturbare per evitare chiamate inopportune in momenti in cui non puoi ricevere chiamate
  5. Programma l’aspetto dell’iPhone, in Impostazioni -> Schermo e Luminosità, per adattarsi automaticamente al giorno o alla notte
  6. Imposta, in Impostazioni -> Schermo e Luminosità, NightShift per proteggere gli occhi dalla luce blu prima di andare a dormire con la gradazione che più ti piace
  7. Se le icone sono troppo piccole, in mpostazioni -> Schermo e Luminosità, passa dalla visualizzazione schermo Standard a quella “Con Zoom”
  8. Se hai qualche disabilità e hai bisogno di funzioni accessorie visita la pagina Impostazioni -> Accessibilità
  9. Se vuoi conoscere quanto e come utilizzi il tuo iPhone abilita il Tempo di Utilizzo nella relativa scheda in Impostazioni

Le app da avere assolutamente

Non starò qui a fare un elenco infinito delle app da non perdere, però alcune le posso citare comunque. Spark, Chrome, Camo, EasyPark, Flipboard, Google News, Immuni, IO, Jodel, Facebook, LinkedIN, Twitter, Instagram, Waze, Moovit, Spotify, Parcel, Runtastic, Stocard, Sygic, Teamviewer, Telegram, Tellows, Trainline e Trucaller sono le app di cui non potrei mai fare a meno.

  • Spark è un client di posta alternativa a Mail
  • Chrome è il browser di Google che può sostituire Safari
  • Camo è l’app mobile per CamoStudio che permette di usare l’iPhone come webcam
  • Immuni è l’app di contact tracing voluto per covid-19 valido in Italia
  • IO è l’app che digitalizza la Pubblica Amministrazione
  • Jodel è un social anonimo che si basa sul territorio
  • Moovit è un’app per ottenere le indicazioni per il trasporto pubblico locale
  • Parcel può fornire le informazioni sulle spedizioni
  • Runtastic permette di tracciare le sessioni di allenamento per corse, camminate ecc…
  • Stocard raccoglie le carte fedeltà dei principali negozi ed ipermercati
  • Sygic è un’app di navigazione a pagamento che funziona offline
  • Teamviewer permette di controllare i computer da remoto
  • Tellows ci protegge dalle chiamate spam (Truecaller è una valida alternativa)
  • Trainline ci permette di acquistare biglietti dei treni di tutta europa

Le app ufficiali di iOS che ti consiglio sono queste:

‎Pages
Price: Free
‎iMovie
Price: Free
‎Comandi
Price: Free
‎iTunes U
Price: Free
‎Numbers
Price: Free
‎Keynote
Price: Free
‎Apple TV
Price: Free+
‎Supporto Apple
Price: Free

Ricordati che da iOS 14 sarà possibile sostituire le app di default per browser ed mail con le applicazioni sviluppate da terze parti. Se hai dubbi o domande non esitare a scriverci a ciao@pcgenius.org o a pubblicare un commento qui sotto!

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

splashscreen fortnite

Fornite è stato cancellato da iOS e Android: ecco perché

man wearing headphones while looking at MacBook

Suggerimenti del Mese: Agosto 2020