in

Come portare la barra spotlight su Windows 10 gratuitamente

Una delle funzioni più apprezzate dei Mac è sicuramente la ricerca spotlight. Si tratta di una barra multifunzione, che entra in gioco quando richiamata dalla combo di tasti “cmd + space”, in grado di esaudire praticamente qualunque nostro desiderio inerente al Mac. La novità di queste settimane è che ora, seppur in via non ufficiale, è possibile installare un porting di Spotlight anche su Windows 10 in modi più o meno ufficiali. Oggi te ne voglio proporre tre, di cui uno pensato proprio da Microsoft stessa!

OS X Spotlight
Alla fine di questo articolo potremo avere una schermata simile a questa ma su Windows 10 (o su Linux!)

In questo articolo voglio mostrarti tre modi per ottenere la barra di ricerca spotlight:

  • tramite Ueli
  • tramite Cerebro
  • tramite i PowerToys che integrano la funzionalità “Run” (consigliato)

PcGenius vi consiglia

di scegliere il metodo basato su PowerToys: pur essendo un progetto non ancora definitivo, le utility sono sviluppate e mantenute direttamente da Microsoft. Clicca qui per passare alla sezione su Run!

Anche le altre soluzioni (Ueli e Cerebro) sono valide tenete solo presente che sono sviluppate da terze parti: può essere un male o un bene, sta a voi decidere.

Ueli

progetto attivo / compatibile con Windows e MacOS / ultima versione 8.8.1

Ueli è una delle migliori soluzioni disponibili per portare su Windows la spotlight di macOS. Si scarica da Github, tramite il link diretto, si installa l’eseguibile e si avvia il programma. Poi per richiamare la ricerca basta premere la combo cmd + spazio.

Al momento della scrittura di questo articolo, Uely è arrivato alla versione 8.8.1 rilasciata il 13 Agosto, quindi il progetto è attivo ed offre supporto ai bug presenti.

Per chi volesse sostituire Spotlight di MacOS con Ueli c’è una buona notizia: questa utility è compatibile anche con i Mac, dal download basta scaricare il file .dmg!

Le funzionalità disponibili sono molte:

  • fare ricerche dei file
  • fare ricerche nei preferiti del browser
  • fare calcoli
  • convertire colori (es. da rgb a hex)
  • eseguire comandi del terminale
  • [Windows] Lanciare le finestre del pannello di controlo
  • Convertire le valute
  • Scrivere velocemente una mail
  • [Windows] Usare la ricerca avanzata di Windows con Everything Search
  • [MacOS] Usare la ricerca nativa di MacOS con mdfind
  • Creare scorciatoie
  • Cercare le traduzioni di parole o frasi
  • [Windows] Lanciare le UWP
  • Navigare su internet lanciando direttamente l’url richiesto
  • Effettuare ricerche su internet
settings
feature app search
feature control panel

Potete scaricare Ueli anche dal sito ufficiale dove è anche disponibile un elenco completo delle funzionalità da poter usare su MacOS, su Windows o su entrambe le piattaforme.

É disponibile un’alternativa basata su Ueli che ha delle funzionalità migliorate per Spotify ed una grafica più in linea con l’aspetto di Windows 10, potete guardare il progetto su Github da qui. La release stabile però è stata aggiornata l’ultima volta ben tre anni fa, la developer risale al 2018..

Cerebro

progetto abbandonato / compatibile con Windows, MacOS e Linux / ultima versione stabile 0.3.2 data Dicembre 2017 / supporta i plugin

Partiamo subito col dire che Cerebro è un progetto ormai non più aggiornato. Lo riporto qui perché è uno dei pochi porting che ho visto supportare anche Linux. Le funzionalità ci sono, la grafica e minimale ed ovviamente è gratuito, opensource e si può scaricare da Github insieme a tutti i benefici che questo comporta. Ciò significa che se sapete farlo potete anche far rinascere il progetto e correggere gli eventuali bug ancora presenti.

search
previews

Andando sul sito ufficiale di Cerebro e spostandoci su Release, scopriremo tristemente che l’ultima versione rilasciata è la 0.3.2 datata 5 Dicembre 2017. Funziona ancora oggi, basta scaricare ed installare l’eseguibile per la nostra piattaforma ma probabilmente non riceveremo alcun aggiornamento che vada a sistemare errori o a introdurre funzionalità. La nota positiva però è che Cerebro supporta i plugin, che possiamo trovare qui sul sito e qui su GitHub. Sono molti e alcuni possono colmare le lacune appena citate.

La conosci la storia della ricerca Spotlight?

Sotto il punto di vista dell’esperienza utente la barra di ricerca Spotlight è stata veramente un colpo di genio. Qui trovi un nostro articolo che racconta la sua nascita 😉

PowerToys Run

progetto in beta / sviluppato da Microsoft / disponibile solo per Windows 10
testato e funzionante solo da Windows 10 May 2020 Update release 2004

I PowerToys sono un’insieme di utility disponibili gratuitamente e pensate per gli utenti più esperti di Windows 10. Tra le funzionalità presenti troviamo PowerToys Run con Windows Walker incluso, che è proprio il porting che più vi consiglio dato che è sviluppato dalla stessa Microsoft.

powertoysrun2
powertoysrun1
powertoysrun3 1

L’ultima versione disponibile di PowerToys (al momento della stesura dell’articolo) è la 0.20.1 che include più metodi di installazione: tramite .exe (che vi consiglio), .msi o se volete anche tramite powershell..

La pagina del progetto ufficiale ( qui quella del progetto completo) è quella di Github. L’attuale mission degli sviluppatori è quella di raggiungere la versione 1.0 entro Settembre inserendo altre funzioni nei PowerToys, ma ne riparleremo meglio più avanti, promesso!

Per utilizzare Run dovete seguire questa procedura:

  1. Scaricare l’ultima versione dei PowerToys (file .exe – qui l’ultima versione)
  2. Installare l’eseguibile
  3. Andare nella barra degli strumenti, trovare l’icona dei PowerToys ed entrare nelle loro impostazioni facendo click col tasto destro e cliccando su settings
  4. Andare su PowerToys Run dalle funzionalità in elenco
  5. Confermare l’attivazione della funzionalità abilitando il relativo interruttore
  6. Controllare la sequenza di tasti da usare per l’uso (default: alt + spazio), se necessario è possibile modificare la combo scegliendo quella voluta cliccando prima nel box e poi eseguendo la sequenza desiderata. Attenzione a non scegliere sequenze già in uso dal sistema.

Per usare Run poi basterà digitare la combo alt spazio, la barra dovrebbe apparire subito davanti a voi nel mezzo dello schermo. Per chiuderla basta cliccare su uno spazio vuoto dello schermo.

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

Android fascia media

I migliori telefoni Android del 2020 fino a 400€

samsung pay card 1974757

Samsung lancia ufficialmente Pay Card, la carta virtuale all-in-one realizzata con Curve