in

Come velocizzare internet con Speedify

Come tutti sappiamo, le adsl italiane sono fra le più lente al mondo, pochi sono raggiunti dalla fibra, ed l’ormai adulto LTE, appena arrivato, potrebbe lasciare spazio al nuovo 5G, che vedremo forse nei prossimi 5 anni, o anche di più.

Allora, cosa possiamo fare per dare un po’ di sprint al nostro caro internet? In questa guida, ti mostrerò come un semplice programma può fare la differenza.

- Annuncio Sponsorizzato -

In questi giorni, mi sono imbattuto in Speedify, programma all’avanguardia, che promette di velocizzare internet, e permetterci di dimenticare per sempre, la noiosissima attesa prima di guardare un video su youtube.

Per usare Speedify, ci serviranno più connessioni, ad esempio Wi-Fi + Internet del telefono + Ethernet, ed il suo funzionamento è davvero semplice; il programma bilancerà il traffico fra le nostre schede di rete, permettendoci di sfruttare a pieno la connessione di ognuna di loro.

Io ad esempio, sono riuscito a triplicare la mia velocità in download, e a duplicare la velocità in upload 🙂

Tramite una VPN, quindi, una rete privata fra il nostro computer e l’elenco dei server di Speedify (c’è n’è uno a Milano 🙂 ) il programma farà il suo lavoro e ci permetterà in pochi passi di velocizzare il nostro internet.

 Questo screenshot, ti mostra la mia situazione durante il test, come potete vedere ero connesso a più reti, in specifico Wi-Fi, Ethernet e in hotspot con un Ipad Air 2 in 3g; il server di riferimento era quello di Milano e la connessione (che non era comunque delle migliori) era di 2,4 in Wi-Fi che insieme alle altre è arrivata 6,2 in download e 2,8 in upload.

Il programma ci consente di scegliere come utilizzare le nostre reti, quali scegliere, come usarle, quando e con che scopo, per questo sono disponibili le modalità per velocità, ridondanza, priorità, e distribuzione consigliata.

Le reti possono essere suddivise in principali, secondarie, di backup o essere disabilitate nell’ordine in cui riteniamo ci possano servire di più, ad esempio le reti di backup vengono attivate solo quanto non ci sono le reti primarie o secondarie, o quando quest’ultime risultano troppo occupate.

L’unica limitazione è l’impossibilità di usare programmi come utorrnet, quindi, niente p2p.

Inoltre va specificato che il programma non è gratuito, bensì utilizzabile dietro ad abbonamento, i pacchetti vanno da 9 a 19$ al mese, oppure da 69 a 149$ (pacchetti da 50gb al mese o traffico illimitato), cifre che se servono per dare una bella spinta al nostro internet sono ancora fattibili e non troppo eccessive.

Puoi anche usare un account prova da un gigabyte da usare senza alcun impegno, come ho fatto io, se il servizio non ti piace poi, lo puoi lasciare lì.

Speedify può davvero fare la differenza, per vedere un film in streaming, oppure per scaricare un film in poco tempo, a me sinceramente, ha fatto una bellissima impressione, anche se, avrei accolto molto volentieri un piano limitato ma gratuito, per poter usare almeno un po’ il servizio.

Per utilizzare Speedify non devi far altro che andare qui, scaricare il programma ed installarlo, creare un account e collegarti.

Se l’hai provato o lo proverai, se ti è piaciuto oppure no, scrivilo nei commenti qui sotto o sui nostri profili facebook e twitter.

- Annuncio Sponsorizzato -

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...