in

Rooting di Android, non avrai altra guida al difuori di me

La settimana scorsa abbiamo parlato dell’iphone e del jailbreak, mostrandoti tutto quello che c’è da sapere prima di sbloccare il tuo apple device, oggi invece scriveremo sul rooting di android, una guida completa ed esauriente per ogni utente androidiano che si rispetti.

Per semplicità divideremo la guida in 6 punti.

  1. Cos’è il root?
  2. E’ legale in Italia?
  3. Quali sono i pro? Ed i contro?
  4. Le rom e le recovery
  5. E’ possibile togliere la root?
  6. Software e link utili

Rooting…

Il root, dall’inglese root = radice, è una procedura che ci permette di diventare super user, ovvero amministratori del proprio telefono, in quanto la possibilità di personalizzazione di android sono quasi infinite, ma non illimitate. Per superare questa barriera bisognerà ricorrere a software o app, diverse a seconda del modello e della marca, del telefono in nostro possesso.

Per effettuare il root del tuo dispositivo ti consigliamo le guide raccolte in questo sito.


La legalità

Il root, in Italia è legale, ma invaliderà la garanzia del vostro dispositivo nella maggior parte dei casi. Ci sono molte aziende contro il rooting (Samsung), e altre invece che sono a favore del rooting (OnePlus), permettendo all’utente di installare tutto ciò che vogliono, senza invalidare la garanzia.


Pro e contro

3. Come ogni cosa anche il rooting ha dei pro, ma anche di contro, eccovi 5 pro e 5 contro:

PRO:

  • Portare ai limiti il vostro telefono, sia al massimo (potenziare le prestazione) sia al minimo (per far durare di più la batteria)
  • Versioni modificate, dette Custom Rom (ne parleremo nel punto successivo)
  • Bloccare le pubblicità ovunque tu vada. (Vale per il web, ma anche per le app)
  • Boot personalizzato
  • App potenziate

CONTRO:

  • Problemi per la sicurezza
  • Probabile perdita della garanzia (soprattutto per custom rom, e kernel flashati, ovvero modificati)
  • Niente aggiornamenti ufficiali diretti
  • Potresti brickkare il tuo telefono, per sempre.
  • Potresti perdere, solamente del tempo

Le personalizzazioni

Le rom e le recovery:

Le rom, sono versioni modificate di android, queste versioni modificate consentono all’utente di avere un os ottimizzato per il proprio dispositivo, o comunque permetterà di avere funzionalità uniche e prestazioni eccellenti, senza avere le noiose app personalizzate dei vari operatori. Aziende come OnePlus, vende telefoni con la cynogen mod integrata, la più famosa custom rom attualmente esistente.

Di custom rom ne esistono a milioni, per correttezza ecco le più famose, ed i vari siti dove trovarle:

  1. Cyanogen Mod – [Link]
  2. Paranoid Android – [Link]
  3. MIUI – [Link]
  4. AOKP – [Link]
  5. Carbon Rom – [Link]

N.B. Prima di installare una delle qualsiasi mod/rom sopra indicate o che troverai su internet, accertati che il tuo dispositivo sia compatibile.

Le custom recovery è una versione modificata del software atto al ripristino delle funzioni del telefono, rispetto alla verisione originale è più completa e solitamente offre più funzioni. Attualmente le custom recovery più diffuse sono due:

  1. CWM – [Link]
  2. TWRP – [Link]

La versione Stock

5. E’ possibile tornare alla versione stock (originale) di android, reinstallando la versione ufficiale montata al momento dell’acqcuisto. Tornare indietro però non è un operazione semplicissima, e richiede sempre l’ausilio di specifiche guide, che troverete comunque facilmente sul web.


Ti potrebbe interessare

6. Link/Software utili:

 

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...