in

Guida: Come risolvere i problemi di surriscaldamento dei notebook

Un computer portatile per definirsi tale deve avere tutti gli elementi a stretto contatto tra loro. L’unico sistema di areazione di un notebook è costituito da una piccola ventola che ha la funzione di tenere sotto controllo la temperatura della CPU, evitando che quest’ultima salga eccessivamente, fondendo le parti interne del portatile.

Il tuo notebook si surriscalda? Ecco come risolvere:

In molti casi, la ventola da sola non basta a raffreddare i componenti hardware e diventa necessario utilizzare un supporto esterno per tenere il notebook sollevato ed evitarne il surriscaldamento.

Quante volte in realtà, non badiamo a dove poggiamo il nostro pc?

Io sono il primo ad aver causato danni di surriscaldamento alla macchina, semplicemente poggiando il notebook sulle mie gambe o sulle coperte del letto.

Ecco quindi cosa accade al sistema hardware interno del notebook quando vengono occluse le vie di areazione.

La parte interna del pc si trasforma in un forno incandescente in cui vengono fusi i collegamenti dei singoli componenti.

Come ci accorgiamo di un problema di surriscaldamento del pc?

 

Dopo aver subito un danno da surriscaldamento, il notebook restituisce una schermata nera.

Nella maggioranza dei casi, il componente danneggiato è la scheda video, che in molti notebook si trova incorporata nella scheda madre, quindi difficilmente sostituibile.

Prima di capire come risolvere un problema di surriscaldamento, cerchiamo di capire come evitare che il portatile raggiunga temperature elevate.

Come evitare il surriscaldamento del portatile?

Tutti i computer hanno un sistema di protezione per le alte temperature.

Quando il portatile raggiunge una temperatura superiore agli 80 °, il sistema di protezione si attiva e procede allo spegnimento della macchina.

Ma se questo non accade, perché (per un qualche motivo oscuro) il sistema di protezione non controlla correttamente la temperatura della macchina. Abbiamo due modi per verificare se il notebook si è effettivamente surriscaldato:

  • Poggiando le mani su questo, avvertiamo che è diventato molto caldo. Quindi interveniamo arrestando il sistema per farlo raffreddare.
  • Utilizziamo dei software di supporto, scaricabili online per tenere sotto controllo la temperatura.

Infine, per prevenire danni da surriscaldamento sarà sufficiente acquistare un supporto rigido che tenga il notebook alzato dalla superficie. Alcuni di questi supporti rialzati sono dotati anche di una ventola, posta al centro ed attivabile attraverso un cavo da collegare ad una delle porte usb del nostro pc.

Come Risolvere un Problema di Surriscaldamento?

Se si interviene su un portatile danneggiato da surriscaldamento, è importante fare ricorso ad un’operazione di Reflow.

Con questa operazione è volta al ripristino delle piste di stagno che garantiscono un corretto collegamento della scheda video sulla piastra.

Ebbene ricordare che il Reflow è un intervento di estrema delicatezza che potrebbe avere una percentuale di riuscita pari al 50%.

Segnala

Scritto da

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...