in

OMS e IARC, non c’è un collegamento diretto tra cancro e smartphone

OMS e IARC concordano nell’affermare che non ci sia una correlazione tra l’esposizione a fonti elettromagnetiche e la presenza di tumori in base a quanto riportato nell’annuale World Cancer Report 2020.

Nonostante i notevoli sforzi di ricerca, nessun meccanismo rilevante sul piano della cancerogenesi è stato identificato fino ad oggi per quanto riguarda i campi elettromagnetici a radiofrequenza. Inoltre, la maggior parte della ricerca epidemiologica non indica la cencerogenicità dei campi elettromagnetici a radiofrequenza. Ciò che implica che ogni rischio potenzialmente non rilevato dovrebbe essere ridotto dal punto di vista del singolo individuo.

World Cancer Report 2020

Sicuramente il report non metterà a tacere le opinioni di chi non la pensa in questo modo. Solo il tempo e lo studio di moltissimi scienziati potrà dare una risposta definitiva al quesito.

Nel frattempo è importante usare correttamente i propri dispositivi:

  • distanziando lo smartphone dall’orecchio di circa 5cm
  • usando gli auricolari a cavo
  • evitare le telefonate in auto e durante gli spostamenti in treno
  • mantenendo spento il telefono di notte
  • per i maschi è importante evitare di tenere il telefono nelle tasche dei pantaloni.

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...