in

Le Exposure Notification per Immuni sono state aggiornate

Le Exposure Notification sono un’interfaccia utile agli sviluppatori delle autorità sanitarie locali per tracciare i focolai di Covid-19 attraverso gli spostamenti degli utenti e garantendo loro l’assoluto rispetto della loro Privacy

Chi usa le Exposure Notification?

Attualmente le Exposure Notification sono state implementate in 33 nazioni differenti: Austria, Brasile, Canada, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Ecuador, Estonia, Finlandia, Germania, Gibilterra, Irlanda, Italia, Giappone, Lettonia, Olanda, Nord Irlanda, Polonia, Portogallo, Arabia Saudita, Slovenia, Sud Africa, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Uruguay, USA (Alabama, Arizona, Guam, Nevada, Puerto Rico, North Dakota & Wyoming, Virginia). Tutti i paesi citati hanno quindi sviluppato la loro unica ed individuale app di Contact Tracing.

Novità di Inizio Settembre

COVID 19 exposure notifications

Exposure Notification Express

Con le Exposure Notification Express introdotte da Apple su iOS 13.7 (Google rilascerà presto un aggiornamento dei Google Play Services), sarà possibile utilizzare le Notifiche di Esposizione, segnalare contagi e altro senza doversi necessariamente appoggiare ad un’app nazionale come Immuni. Questo non significa che l’Italia non farà più uso di Immuni. Lo stesso vale per la Spagna con Radar Covid o le altre nazioni che hanno fatto proprio l’sdk proposto da Apple e Google.

Questa funzionalità è pensata per gli stati che non hanno abbastanza soldi o le capacità tecnologiche necessarie per sviluppare una propria app. Questi stati dovranno semplicemente mettersi in contatto con Apple (e poi Google) e fornire le indicazioni necessarie per permettere al produttore di gestire al meglio le Notifiche da Esposizione in quell’area geografica.

Multizona

Sui dispositivi, lo ricordiamo, è ora possibile installare più applicazioni di tracciamento con l’intento di coprire zone geografiche differenti. Su iOS 14 a esempio è possibile scegliere una zona attiva e varie zone abilitate per permettere di gestire meglio gli spostamenti all’estero e garantire un interoperabilità delle notifiche e delle segnalazioni.

Novità di Inizio Agosto

Introdotte a Maggio 2020 da Google ed Apple ed usate poi da diversi stati europei ed americani come base alla quale appoggiarsi per lo sviluppo delle varie app di contact tracing come Immuni, ora queste API hanno subito un importante aggiornamento annunciato solo ieri da Google che migliora le funzionalità esistenti e ne introduce di nuove.

Interoperabilità tra paesi differenti

Una delle domande che si erano formulate ai primi giorni di lancio di Immuni era la possibilità per l’app di funzionare anche con il tracciamento sociale di dispositivi appartenenti a persone residenti in paesi differenti. Ad esempio, se due cittadini – ad esempio uno spagnolo (con l’app Radar Covid) ed uno italiano (con l’app Immuni) si dovessero incontrare, le rispettive app fino a ieri non avrebbero registrato l’interazione.

Ora invece, grazie alle novità introdotte, una volta aggiornate le varie applicazioni, sarà possibile controllare anche questi incontri e fare in modo che il sistema si riveli molto utile anche tra i cittadini che si spostano molto. Basti pensare che in Europa, salvo casi eccezionali, non ci sono limitazioni agli spostamenti interni tra i paesi dell’area Shengen. In America vale lo stesso: non ci sono confini tra i vari stati degli Stati Uniti d’America.

Altre correzioni

Oltre all’introduzione dell’interoperabilità tra diversi paesi, l’aggiornamento delle Exposure Notification ha portato diverse migliorie e correzioni. Ad esempio sono stati migliorati i programmi di debug che gli sviluppatori delle autorità sanitarie hanno a disposizione. Altre novità riguardano la calibrazione del segnale bluetooth tra i dispositivi Android per migliorare l’individuazione di smartphone nelle vicinanze e la possibilità – sempre sugli smartphone Android – di disabilitare le Api semplicemente recandosi nella rispettiva pagina nelle impostazioni e spegno la funzionalità tramite l’interruttore posizionato nella parte superiore della schermata.

Scarica Immuni: è per il tuo bene è per senso civico

Abbiamo già raccontato il funzionamento di Immuni e, ora che è disponibile, non c’è nessun motivo per non procedere al suo download. La privacy è garantita dalle Exposure Notification che, ricordiamo, non fanno uso né del Gps né della rubrica del dispositivo.

Immuni può essere scaricato dal sito ufficiale o tramite i pulsanti sottostanti:

‎Immuni
Price: Free
Immuni
Price: Free

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

netflix gratis

Film e serie TV gratis su Netflix senza abbonamento

ottimizzazione smartphone Android Samsung

Come velocizzare e ottimizzare uno smartphone Samsung