in ,

Google Fotolibri: i nuovi album per le fotografie

Cop

Siete tornati da una vacanza e avete nostalgia di quei giorni? Dovete ancora partire? Non fa differenza! Oggi vi voglio parlare di un modo per immortalare un prezioso ricordo! Che sia una vacanza, una gita fuori porta, una giornata con gli amici! Per cui occhi incollati allo schermo fino all’ultima parola!

L’importanza dei ricordi

Ahhh… Quanti bei ricordi vengono ci vengono in mente sfogliando i vecchi album di fotografie fatti da mamma, papà, nonni, zii… E noi? Ora che siamo bambini un po cresciuti, dovremo dar continuità a certe tradizioni! Se non le portiamo avanti noi, non saremo mai in grado di insegnarle ai nostri figli, e potrebbero finire nel dimenticatoio!

Ma noi viviamo nell’epoca della rivoluzione digitale: vediamo tutto attraverso dei led che si accendono, su un piano semitrasparente.

Non pensate mai a tutte le foto che fate con il vostro smartphone? Beh, si fa un backup e si fa spazio per altre fotografie, voi mi direte. Le macchinette fotografiche quasi non esistono più. Ed è giusto così. Ormai è da qualche anno che le fotografie fatte con lo smartphone sono migliori di quelle fatte con una compatta.

Capita sempre nel momento sbagliato quel fatto spiacevole che ci fa perdere le ultimissime fotografie: ancora non copiate sull’hard disk perchè non avevamo tempo.

Ma ci pensate a quando diventeremo vecchi e rimbambiti? I nostri HDD saranno pieni di belle fotografie e bei video, con ricordi di tutta una vita… Ricordi che però non potremo toccare con mano. Ricordi che non potremo condividere con il tatto.

Dopo una vacanza ci si condivide tutte le foto sul gruppo WhatsApp. Oppure, quelli che ci tengono di più, si passano i file media con gli hard disk, perchè foto e video pesano milioni di giga, e WhatsApp comprime tutto. Ma poi ci arrivano altri triliardi di foto, e quindi quelle più belle si perdono tra la valanga di meme. Così ci si mette li a cercare. Per sbaglio sono state cancellate. L’amico su WhatsApp non le ha più. RIP.

Insomma, perchè non fare un passo indietro e avere anche un ricordo da poter toccare con mano? Avere un qualcosa da condividere per forza di persona. Un libro cartaceo non è un link che si perde tra altri mille messaggi, e altre mille notifiche. Rimane sempre li, nella nostra libreria, in attesa che possa essere rivisto in compagnia della persona con cui si hanno vissuto quei momenti immortalati. Perchè insieme è più bello.

Art3

Cosa sono i Fotolibri di Google?

Sono dei libri di fotografie, come ci suggerisce banalmente il nome stesso. Fin qua c’eravamo tutti. Ma quali fotografie? Quelle che sceglierete voi tramite il vostro backup di Google Foto. Così potrete avere anche una copia su carta delle vostre più belle fotografie, senza fare molta fatica. Dovrete soltanto scegliere il formato del libro, e le foto da includere in esso. Dalla versione browser-desktop di Google Foto, potrete personalizzarli come vi pare e piace di più. Vi verrà offerta la possibilità di modificare ogni singola pagina, ed aggiungerci anche dei piccoli testi, titoli, o citazioni… Insomma: tutto quello che la vostra mente nostalgica vi dirà mentre selezionerete le foto giuste 🙂

Non sai cos’è Google Foto? CLICCA QUI

Uno splendido regalo

Questi fotolibri, oltre ad essere molto carini per essere riposti nelle nostre librerie, ed essere sfogliati ogni tanto, per farci scendere la lacrimuccia, sono delle ottime idee regalo. Perchè non regalarne uno alla vostra amata, dopo aver fatto la vacanza dei vostri sogni, e, durante un brutto pomeriggio di pioggia, rivedere uno accanto all’altro i momenti magici passati assieme? 🙂

Prezzi e disponibilità

Non sono da molto disponibili anche in Italia, ma i prezzi non sono esagerati. Forse stamparle da un qualsiasi fotografo, e comprare un album raccoglitore dal negozietto sotto casa, vi costerà un po meno, ma vi assicuro che non avrete la stessa qualità delle stampe! Se si paga di più, un motivo c’è sempre!

Vi lascio qui l’immagine con i prezzi aggiornati

Art1

Dovrete anche aggiungere qualche euro per la spedizione, in base a dove vi trovate!

La carta è sempre la carta

Un po come il discorso dei libri cartacei. Averceli in mano, riporli in libreria assieme ad altri libri, annusarne l’odore, sottolinearci, scriverci sopra i nostri appunti come vogliamo: è tutta un altra cosa. Il digitale ci priva di alcune sensazioni, è inutile girarci attorno. Sensazioni che sono difficili da descrivere, perchè ognuno le prova a modo suo. Oggi ho cercato un modo per provare a tirare fuori le mie, ma sicuramente c’è sempre qualcosa che non sono riuscito a farvi capire 🙂

Segnala

Cosa ne pensi?

0 punti

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

Suggerimenti del mese: Giugno 2019

Cropped Chrome 1.jpg

5 estensioni per Google Chrome che non conosci