in ,

Come rendere il computer più veloce e performante in meno di 15 minuti

Tutti i computer sono destinati ad invecchiare. Col tempo, mese per mese, anno per anno, i file inutili si accumulano, il computer rallenta e la voglia di sostituirlo con un modello più performante incrementa sempre di più. Prima di fare il grande salto però è buona norma fare un po’ di pulizia. Alle volte infatti basta solo introdurre una sana routine digitale per far risorgere il nostro fido amico portatile.

La routine digitale di cui parlo è quello che in ambito tradizionale chiamiamo pulizie di primavera. E’ buona norma eliminare il superfluo dal computer in modo periodico. Se non è possibile farlo a mano possiamo ricorrere a programmi da installare sul pc in grado di automatizzare per noi tutte le operazioni necessarie.

I risultati? Tempo di avvio ridotto, miglior gestione del carico di lavoro e maggiore fluidità, per non parlare del maggior spazio libero sul terminale da usare a nostro piacimento in documenti personali, film e molto altro ancora.

- Annuncio Sponsorizzato -

Da dove si parte: i problemi tipici dei pc

Cerchiamo di capire quali sono i punti critici del sistema. Solo così potremo agire con efficacia o al massimo sapere dove agiranno i software di pulizia automatica di cui parlavo prima.

File Inutili

Il problema dei computer tradizionali è che con il tempo accumulano dati inutili che influiscono non solo nel tempo di apertura del computer, ma anche sul tempo di lettura e scrittura di tutti i programmi nel pc.

Disinstallazione che non disinstalla

Ad esempio una disinstallazione tradizionale non cancella tutti i dati di un software, ed è per questo che molte volte un programma attivato in modalità di prova una volta reinstallato non è risulta riattivabile, la colpa è (oltre ad i file fisici) del registro di sistema che non viene toccato dal processo di rimozione dei programmi di Windows.

Il programma giusto…

Ora che sappiamo quali sono le debolezze di computer portatili e desktop possiamo iniziare la pulizia. Per farlo scegliamo un buon software, possiamo scegliere tra un freeware classico come CCleaner o uno shareware come Advance System Care.

CCleaner: software gratuito

CCleaner è uno dei programmi più famosi del settore. Si installa ed al resto pensa tutto lui, da provare assolutamente.

Questo programma, nella versione completamente gratuita pensa solo a migliorare la velocità del pc, a privacy ed altre caratteristiche ci pensano i suoi fratelli maggiori che purtroppo però sono disponibili solo a pagamento.

Non demordere, la versione free se non hai grandi esigenze, basta ed avanza.

Scarica CClearner da qui.

Advance System care: software a pagamento

Iobit con il suo programma di punta, Advance System Care, viene in aiuto di noi poveri utenti, promettendo di risolvere, quasi in automatico, tutti i nostri problemi quotidiani, il computer alla fine tornerà ad essere una vera bomba.

Scarica Advance System Care da qui.

Rispetto a CCleaner ha una marcia in più che ora andremo ad analizzare.

Advance System Care: le funzioni

In poche parole, ecco tutte le funzioni di ACS.

  • Rimozione di Malware
  • Pulizia della Privacy
  • Internet Boost
  • Defrag del registro
  • Sicurezza del Pc
  • Fix delle vulnerabilità
  • Fix del registro
  • Pulizia file inutili
  • Fix dei collegamenti
  • Ottimizzazione del sistema
  • Pulizia del disco
  • Deframmentazione del disco.

Alcune di esse purtroppo sono disponibili solamente a chi ha comprato la versione PRO del programma, per chi decide di usare la versione FREE sono disponibili molte delle funzioni elencate, con però alcune limitate o addirittura limitate.

Già solamente aver fatto una di queste mega scansioni dovrebbe aver aiutato di molto il computer.

C’è ancora qualcosa da fare…

Possiamo poi aiutare il computer diminuendo il numero di programmi e processi che vengono caricati all’avvio, rechiamoci nella toolbar e clicchiamo su StartUp manager, si aprirà quasi subito una finestra che ci permetterà di disabilitare, ritardare o riabilitare ogni singolo programma che tenta di avviarsi all’avvio del pc. Dopo un uso intensivo del computer è sempre consigliabile usare il programma SmartRam, disponibile sempre nella toolbar, questo programma pulirà la ram che non viene più utilizzata ma comunque viene bloccata, per renderla di nuovo disponibile nel pc.

L’ottimizzazione non finisce qui

Altri programmi utili nella toolbar sono WinFix, DiskDoctor, e Iobit Uninstaller questi sono i miei preferiti ma oltre a questi ce ne sono molti altri. Per quanto riguarda CCleaner lo trovo molto più limitato, almeno nella versione Free nelle funzioni e nelle caratteristiche perlomeno è molto più intuitivo del suo concorrente e permette in una maniera estremamente semplice di pulire il computer e il registro con due soli click dalla schermata principale.

A voi la scelta su quale dei due programmi usare, io il trovo utili entrambi, in ogni caso bisogna sempre controllare aggiornamenti software e hardware nel computer, dare una pulizia, un controllo, e una deframmentazione del disco per rendere sempre al top in tutto e per tutto il proprio pc.

Se avete consigli su come ottimizzare il proprio computer, scriveteli nei commenti.

- Annuncio Sponsorizzato -

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...