in

Twitter: arrestati gli hacker che hanno attaccato il social lo scorso 15 Luglio

Che il 2020 sia un anno da dimenticare probabilmente lo pensiamo tutti, ma l’ormai terminato Luglio non ha eguali. Almeno per Twitter. Il social infatti, lo scorso 15 luglio, è stato vittima di un importante attacco hacker che ha sottratto un’enorme quantità di bitcoin da decine e decine di profili appartenenti a celebrità, politici ed aziende.

La novità è che le autorità statunitensi hanno rintracciato e arrestato le persone coinvolte nell’attacco: la mente del progetto ha un nome Graham Ivan Clark, un 17enne americano che in passato aveva già partecipato a truffe simile anche se di minor entità.

La situazione attuale

Dopo l’attacco Twitter ha aperto un’indagine interna per capire cosa è realmente successo e cosa è possibile fare per evitare che un disastro simile possa ricapitare.

Dalle ricostruzioni sembra che tramite il phishing e all’ingegneria sociale alcuni hacker siano riusciti ad entrare nei sistemi interni di Twitter. Sfruttando gli strumenti presenti è stato possibile accedere agli account delle vittime e inviare messaggi a loro nome.

Dietro l’attacco non c’era un gruppo di hacker professionale e con esperienza, questo almeno secondo Il Post che rivela anche l’estraneità dei compagni di Ivan Clark, il 17enne americano arrestato dall’FBI e sul quale ora pesano circa 30 capi d’accusa.

Cosa è successo?

260px Twitter bitcoin spam apple 2020  07 15

Nella giornata del 15 Luglio su molti profili celebri di personaggi dello spettacolo e della politica nonché di aziende come Apple e Uber apparvero dei messaggi dove veniva detto ai propri seguaci che per generosità, qualsiasi donazione venisse loro inviata in bitcoin sarebbe stata restituita aumentata del doppio.

Non serve ribadire il fatto che si trattasse di una truffa a cui non dare seguito. Trasferendo i bitcoin dal nostro portafoglio a quello indicato nei vari post semplicemente avremmo arricchito le tasche dei giovani criminali senza ottenere nulla in cambio.

Al termine della truffa gli hacker coinvolti nell’attacco sono riusciti ad ottenere circa 110.000 dollari in bitcoin.


Fonti: Il Post / @twittersupport
Puoi approfondire l’argomento sulla pagina di Wikipedia relativa all’attacco.

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

pdsms2sxg3c

TikTok a fuoco incrociato: da una parte Microsoft e dall’altra Trump

822306

Samsung fa un passo indietro Bixby verrà rimosso per sempre