in

Reels: Instagram continua a copiare, ora imita TikTok

TikTok, ora in mezzo alla bufera per il controllo della compagnia da parte di Microsoft per evitare il ban dal mercato americano minacciato da Trump, ha un nuovo rivale. Si chiama Instagram. Il secondo social network di Facebook ha infatti integrato nella propria app una funzione, chiamata Reels, che ha tutte le intenzioni di cannibalizzare gli utenti della società cinese.

TikTok arriva su Instagram

Alcuni pensano che l’idea sia una stupidaggine spaziale, altri che apra opportunità che prima non erano percorribili. Noi vi riportiamo semplicemente la notizia che Reels è disponibile anche nel mercato italiano e che basta un aggiornamento per visualizzare i contenuti e farne di nuovi.

Il funzionamento è identico a TikTok ma senza valuta interna: è possibile realizzare dei piccoli video della durata massima di 15 secondi con audio musicale o anche utilizzando semplicemente la nostra voce.

I reels possono essere di due tipi:

  • quelli pubblicati come storie si comportano con le stesse regole di una storia tradizionale, come anche i Reels inviati in DM, dopo 24 ore non verranno più trovati e saranno eliminati dal profilo.
  • quelli pubblicati nell’esplora o sul feed invece rimarranno salvati in un tab dedicato del tuo profilo, la raccolta è la seconda scheda dopo il feed disponibile nella nostra pagina personale.
instagram reels 600 1

Opportunità

Molti professionisti che lavorano su Instagram hanno accolto positivamente, ma con riserva, l’arrivo del “TikTok per Instagram”. Infatti Reels se usato saggiamente potrebbe essere uno strumento molto potente per far crescere i profili di tutti gli account, non solo di quelli che ora hanno già numeri estremamente importati.

É facile notare, guardando le visualizzazioni, come i contenuti creati con Reels abbiano visualizzazioni altissime che toccano anche il contatore delle migliaia.

I lati quindi sono due:

  • Instagram premia, almeno per il momento, i contenuti realizzati con Reels. La copertura è notevole e nell’esplora sono visti come post in evidenza che riempiono anche più della metà della schermata.
  • C’è il rischio che Reels porti i contenuti “trash” di TikTok incentivando la creazione di materiale spazzatura sul social network.

Quello che è sicuro è che il futuro di Reels dipende solo da noi: va tenuto in conto che si tratta di una funzionalità al momento in fase di test e che l’algoritmo che governa i video proposti è separato da quello che propone il resto dei contenuti, se “sapremo addestrarlo” a dovere potremmo evitare di avere su Instagram una semplice brutta copia di TikTok.

Dubbi? Ecco le risposte

Posso usare anche io Reels?

I contenuti realizzati con Reels sono disponibili solo in alcuni mercati e sono attualmente in fase di testing. Reels è disponibile anche per gli utenti italiani

Cosa posso pubblicare tramite Reels?

Contenuti video aventi durata massima di 15 secondi con audio originale, effetti ar, musica nonché modificatori di allineamento e di velocità. Per una ripresa “senza mani” puoi farti aiutare dallo strumento countdown

Dove posso pubblicare un Reels?

Il Reels è un video formato storia, quindi è un rettangolo verticale. Nasce come storia ma può anche essere pubblicato nel feed e quindi salvato in un’apposita sezione del tuo profilo. A seconda della privacy del tuo profilo la visibilità del tuo contenuto può variare.

Come appare un Reels sul Feed?

Sul normale feed dei contenuti delle persone che seguiamo appare come un post video in formato 4:3.

Dove posso ottenere maggiori informazioni?

Maggiori informazioni su Reels sono disponibili sulla documentazione ufficiale di Instagram.


Fonte: Instagram Blog / Supporto Instagram

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

civilization vi

Civilization VI: conquista i player anche anni dopo l’uscita

green bokeh lights

Fiber Sensing: come la fibra ottica è anche un sensore