in

LG V50 e LG G8 ThinQ

Altri device che dal MWC 2019 meritano di essere conosciuti sono i nuovi LG. L’azienda, dopo non avermi più stupito dai tempi di LG G5, torna in questo 2019 a farmi dire “WOW!” Ho fatto bene a non perdere le speranze! Perché? Vediamolo 🙂

LG V50 ThinQ

Partiamo da lui. Design che mi è piaciuto molto. Non si può fare a meno di notare subito le 3 fotocamere nella parte posteriore, tutte belle allineate. EVVIVA LA SIMMETRIA! Subito sotto troviamo il lettore d’impronte digitali che, ad essere sinceri, quando ho avuto in mano telefoni che ce lo avevano in quella posizione, in pochi minuti imparavo a centrarlo sempre con il dito senza difficoltà. Averlo in altri posti, come di lato o frontalmente, mi ha sempre portato qualche grattacapo, perché non riuscivo a trovare un movimento naturale da far compiere al mo dito per raggiungerlo. Sarò io quello strano, ma sono curioso di sapere anche la vostra in merito.

La cover con lo schermo

Ma non è finita. Ci sono 3 pin sul retro! A che cosa servono? A quella che è una genialata pazzesca. A questo attacco proprietario (chiamato Pogo Pin) ci andrà collegata una flip cover (di quelle che si aprono e chiudono frontalmente, per capirsi) con integrato un display secondario! Cioè, FANTASTICO! Vi sembrerà di avere in mano un Nintendo 2DS XL per giocare! Scherzi a parte, seriamente potrete trarne vantaggio per giocare, oppure per utilizzare più applicazioni contemporaneamente. Nella parte superiore mettete in riproduzione la vostra serie TV preferita, e sotto la chat con la morosa che non vi lascia mai stare un attimo… 🙂

- Annuncio Sponsorizzato -

Non mancano il jack per le cuffie, e il tasto per richiamare Google Assistant.

Caratteristiche LG V50 ThinQ

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 855
  • Display: Oled da 6,4” QHD+
  • Display nella cover: Oled da 6,2”
  • RAM: 6 GB
  • Connettività 5G
  • Fotocamere anteriori: 8MP + 5MP
  • Fotocamere posteriori: 16 MP grandangolare, 12 MP zoom ottico 2x, 12 MP normale
  • Batteria: 4000 mAh con Quick Charge 3.0

Qual’è la sua altra killer feature? Il 5G. Anche LG gioca d’anticipo, e decide che è tempo di sfornare un device che già supporta le reti di nuova generazione. Questo modulo però consumerà molta batteria, per cui tutti stiamo vedendo che tutti i produttori aumentano la capacità delle batterie dei propri smartphone.

LG G8 ThinQ

Ma quale effetto WOW, dai Michele, ci stai prendendo in giro. Ma è arrivato il momento di togliervi dalle spine, e presentarvi (rullo di tamburi in sottofondo) (lo so, sono un bravissimo sceneggiatore!) LG G8 ThinQ! GUARDATE il video altrimenti rovinate tutta la sceneggiatura!

A prima vista assomiglia al V50, ma ha molto di più! I possessori di Samsung Galaxy di vecchia data si ricorderanno le “air gesture”. Tramite queste si passava la mano sopra al dispositivo per risvegliare lo schermo e dare un occhiata alle notifiche, oppure si poteva cambiare canzone in riproduzione. LG ha così deciso di sfruttare le nostre mani all’n-esima potenza (non pensate male però, furbacchioni).

Caratteristiche LG G8 ThinQ

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 855
  • Display: Oled da 6,2” 1080p
  • RAM: 6 GB
  • NO 5G
  • Fotocamere anteriori: 8MP + Sensore TOF (Time Of Flight) 3D
  • Fotocamere posteriori: 12 MP normale, 13 Mp grandangolare, 12 MP zoom ottico 2x
  • Batteria: 3550 mAh con Quick Charge 3.0

Sensore TOF e Z camera

Eh adesso che lingua sta parlando questo! Calma, ora vi spiego tutto! Praticamente, nella parte frontale, c’è un sensore fotografico tutto particolare, che su altri smartphone è sempre stato montato sulla parte posteriore, per aiutare l’autofocus delle altre fotocamere, e riconoscere la profondità di campo. Grazie a questa Z camera, che consuma pochissima energia, potremo sbloccare il telefono con riconoscimento facciale 3D (più rapido, preciso e sicuro di altri sistemi), e sfruttare il riconoscimento delle vene! Si! Avete letto bene! Aprite il palmo della vostra mano, osservate le vene, memorizzatele in una mappatura, e il gioco è fatto!

Gesture con la mano sulla fotocamera

Una volta sbloccato il dispositivo, saremo in grado, tenendo sempre la mano posizionata sospesa davanti alla fotocamera frontale, di comandare alcune gesture. Queste possono essere usate per passare da un app all’altra, alzare o abbassare il volume, ecc.

Funzionalità utile/non utile? Secondo me è una feature bellissima. Nuova dal punto di vista dello sblocco con il riconoscimento delle vene. Vecchia se guardiamo a quelle che abbiamo chiamato “air gesture”. Sarà pur sempre qualcosa di nuovo. Possiamo dire che è stato un MWC “non copia-incolla” come quello dello scorso anno!

Il Mobile World Congress finisce qua

Altre novità di grande rillievo da segnalare non ne vedo. Ma… Se la scorsa volta vi ho accennato dei nuovi Sony Xperia … Questa volta vi dico che si è visto anche il nuovo Xiaomi Mi 9. Ma, anche questa è un altra storia. Dalla mia cameretta, collegata direttamente ai padiglioni di Barcellona, grazie alla magia di internet, è tutto. Speriamo di esserci anche noi là il prossimo anno, per portarvi tutti questi contenuti in anteprima. Ma, ci serve il vostro aiuto!!!

- Annuncio Sponsorizzato -

Segnala

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...