in

Il Caso Gamestop

Gamestop in borsa è diventato un vero e proprio caso mediatico: Davide contro Golia o meglio i piccoli risparmiatori contro l’onnipotente WallStreet. Ecco, in sintesi, quello che è successo e che sta succedendo in questi giorni.

Notizia in fase di evoluzione

Il Contenuto presente in questo articolo riporta una notizia non ancora conclusa.

Questo significa che le informazioni qui presenti potrebbero non essere aggiornate.
PcGenius si impegna ad aggiornare le Flash News nel minor tempo possibile.

Le azioni di Gamestop erano ai minimi storici: il decremento nel corso del tempo è stato in un certo senso inevitabile. Un po’ per l’incapacità della catena ad adeguarsi ai cambiamenti di mercato come il passaggio dall’offline all’online per l’acquisto dei titoli o la possibilità stessa di giocare “in streaming” nel cloud, un po’ per delle tecniche azionarie che speculano sul ribasso di un titolo in borsa per guadagnare cifre veramente consistenti.

É successa una cosa stranissima in queste giorni. Meravigliosa da una parte e spaventosa dall’altra.

Una scommessa al rialzo

Dei trader, ovvero dei privati che giocano in borsa, si sono organizzati online per acquistare in massa le azioni GameStop provocando un cosiddetto short-squeeze provocando un aumento del 400% circa.

Qui in circa 10 minuti potete comprendere a pieno il significato di “Short Squeeze”

Quindi, da come si vede nel video abbiamo due tipi di persone: i “Short” ed i “Buyers”. Questi ultimi non erano molto presenti per GameStop negli anni e quindi i Short erano liberi di lucrare sulla perdita di valore di GameStop. Ora però le cose sono cambiate, molti hanno tentato di acquistare azioni del titolo, facendolo salire naturalmente di valore. Quando i Short hanno iniziato a toccare delle perdite consistenti per rientrarci hanno dovuto unirsi ai compratori facendo schizzare il prezzo di GameStop alle stelle.

Non solo Gamestop

Non solo le azioni di GameStop sono state prese all’assalto, lo stesso sta avvenendo per AMC, Bath & Beyond, Ligand Pharma e National Beverage Corp. . Queste fluttuazioni stanno intaccando l’intero listino di riferimento facendo infuriare non poche le autorità del settore e appunti gli hedge fund (ovvero i fondi speculativi al ribasso).

Ed ora?

L’organizzazione dei piccoli trader è partita da Reddit (r/wallstreetbets), su TikTok, Facebook ed una miriade di altre piattaforme. Lo scambio si è basato inizialmente principalmente dalla piattaforma finanziaria RobinHood.

Mentre i social cercano di bloccare l’organizzazione del gruppo cercando di far ritornare le cose alle normalità, RobinHood sembra aver limitato le operazioni sul titolo GameStop riuscendo a perdere utenti e a collezionare una corposa class action dalla parte degli stessi piccoli investitori che si sono visti obbligati a contrarre altrove.

Se le fluttuazione dei titoli dovesse andare avanti ancora per molto le perdite dei fondi speculativi sarebbero così importanti da far comprare moltissime azioni delle aziende coinvolte. Al momento le perdite dei ribassisti sono stimate per un totale di circa 20 miliardi di dollari

Tutto questo è legale?

Noi di PcGenius non sappiamo dare una risposta netta in questo senso non essendo esperti del settore. Possiamo affermare con certezza che per il mercato italiano tutto questo sarebbe stato immediatamente sanzionato.

Il TUF (ovvero il Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria) all’articolo 185 afferma quanto segue:

1) Chiunque diffonde notizie false o pone in essere operazioni simulate o altri artifizi concretamente idonei a provocare una sensibile alterazione del prezzo di strumenti finanziari, e’ punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da euro ventimila a euro cinque milioni.

2) Il giudice può’ aumentare la multa fino al triplo o fino al maggiore importo di dieci volte il prodotto o il profitto conseguito dal reato quando, per la rilevante offensività del fatto, per le qualità personali del colpevole o per l’entità del prodotto o del profit to conseguito dal reato, essa appare inadeguata anche se applicata nel massimo.

2-bis.) Nel caso di operazioni relative agli strumenti finanziari di cui all’articolo 180, comma 1, lettera a), numero 2), la sanzione penale e’ quella dell’ammenda fino a euro centotremila e duecentonovantuno e dell’arresto fino a tre anni.

Per il mercato europeo la disciplina è normata dal Regolamento (UE) 596/2014 denominato MAR (Regolamento sugli abusi del mercato).

Dato che però stiamo parlando di sole azioni legato ai mercati azionari statunitensi quanto scritto sopra non è applicabile.

Le autorità americane hanno affermato di “monitorare da vicino la volatilità estrema dei prezzi di alcuni titoli», alla ricerca di «azioni intraprese da soggetti da noi regolati, che impediscono una libera contrattazione, e mettono a rischio la fiducia degli investitori».


Fonti: Il Fatto QuotidianoIl MessaggeroCorriere della Sera

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
gray pedestrian lane

Aggiornamento Dati Cellulari non riuscito: ecco come riottenere il controllo dell’iPhone

Disney Star

Star: dal 23 Febbraio incluso in Disney Plus – ecco i dettagli