in

Macbook 2020: quale scegliere e perché

Tra configurazioni, modelli, novità e caratteristiche non è facile scegliere il Macbook più adattato alle proprie esigenze. In questo articolo cercheremo di semplificare questa scelta proponendo i nostri consigli e pareri su tutte le proposte che Apple ha presentato e presenterà per tutto il 2020.

Siamo a Giugno 2020 ed attualmente Apple ha presentato le versioni aggiornate di MacBook Pro 13″ e MacBook Air. Il flagship da 16″ invece rimane indietro al 2019 ma sono attesi update nel corso del 2020. L’anno scorso abbiamo detto addio al “Macbook” e al “MacBook Pro 15” che non venivano ormai più aggiornati dal 2015. Nelle prossime righe intendo raccontare, a modo mio e con le mie opinioni tutte le novità che sono state fino ad adesso presentate.


Cerchi la guida sui Macbook 2018? La puoi leggere qui.


La nuova gamma di portatili Apple ora è comporta da tre dispositivi:

  • il MacBook Air, rivisitato di recente con miglioramenti generali, un nuovo display e design unibody ed il Touch ID
  • il MacBook Pro 13″ che in un certo senso sostituisce il Macbook “tradizionale” e migliora nettamente la precedente generazione del 2018
  • il MacBook Pro 16″ che surclassa completamente la generazione precedente mantenendo i prezzi contenuti

Cosa cambia nei tre modelli?

Praticamente tutto, cambiano risoluzioni, schermi, disponibilità delle porte, durata della batteria, processore, ram e anche gli optional acquistabili a parte.

Sul sito di Apple è disponibile un ottimo schema riassuntivo che ci dice di quali caratteristiche possiamo dotare i nostri MacBook di nuova generazione. Le specifiche sono “dotabili fino a”, i prezzi base sono considerati con il prezzo più basso dei modelli stock, i prezzi full optional invece sono considerati con tutti i componenti hardware migliori, escludendo quindi gli optional software, del modello stock più costoso della stessa categoria.

MacBook
Air
MacBook
Pro 13″
MacBook
Pro 16″
Dim. Schermo13.3″13.3″16″
Processore
Core/Modello
4 core
Intel i7
4 core
Intel i7
8 core
Intel i9
Ram163216
Memoria disco2Tb4Tb8Tb
Touch ID / Touch BarSi / NoSi / SiSi / Si
Autonomia12 ore10 ore11 ore
Wattora49.958.2100
GPUSolo Int.Int. + DedicataInt. + Dedicata
Ris. schermo2560 x 16002560 x 16003072 x 1920
Gamma CromaticasRGBsRGBP3
Luminosità400 nit400 nit500 nit
TrueToneSiSiSi
Tipo di Bluetoothgen 4.2gen 5gen 5
Prezzo base1229€1549€2799€
Prezzo full optional2609€3699€7219€

In sette punti, ecco cosa dovresti sapere prima di comprare un Macbook di questa annata:

  1. La migliore autonomia la ha il Macbook Air
  2. Air e Pro 13″ non hanno una scheda grafica dedicata, i calcoli per il reendiring quindi si baseranno integralmente sulla scheda integrata del processore
  3. Tutti i computer ora hanno il modulo Bluetooth 5.0
  4. Air ha due prese Thunderbolt. I due Pro ne hanno 4 porte Thunderbolt, due per lato però il Pro 13″ nelle versioni più economiche di porte ne hanno solo due
  5. Tutti i computer sono dotati di Wifi AC e di connettore jack per le cuffie.
  6. I MacBook Air non hanno la Touch Bar che rimane una esclusiva dei MacBook Pro. Air 2019 e 2020 rispetto alle generazioni precedenti possono contare sul Touch ID.
  7. Tutti i computer aggiornati ai modelli di Maggio 2020 dispongono di una tastiera Magic Keyboard

Ora andiamo a vedere i modelli nel dettaglio:

MacBook Air 2020

MacBook Air ora è rinato, dopo un lunghissimo periodo di totale incuria da parte di Apple ora lo ritroviamo risorto come una elegante e sobria fenice.

Design, autonomia, schermo, processore, memoria, tutto è cambiato per adattarsi alle nuove necessità di chi punta sul più economico dei laptop della mela morsicata.

Assolutamente consigliato per gli studenti, per i viaggiatori e per chi non fa un uso professionale del portatile.

L’autonomia fa sicuramente gola a tutti, 12 ore sono davvero tante, il Touch ID è una comodità assoluta e personalmente trovo piacevole la tastiera magickeyboard per quanto riguarda il feedback ed il tocco.

Il processore stock è un Intel i3 dual core da 1.1 ghz che in modalità Turbo Boost può arrivare a 3.2 Ghz. La Ram è di 8 gb (aumentabile fino a 16gb) e la memoria disco è un SSD da 256gb (aumentabile in fase di acquisto fino a 2tb).

Il prezzo di partenza è di 1229€, se vogliamo i 16gb di ram dovremo pagare 250€, mentre la memoria disco aggiuntiva costa 250€ ogni 256gb, saltando il 1.5tb che non esiste.

I modelli disponibili nello specifico sono due:

  • MB Air con Intel i3 dual-core da 1.1Ghz (Turbo Boost fino a 3.2 Ghz), 256gb di SSD, Touch ID con 8gb di ram e due porte Thunderbolt 3: 1229€
    • Processore i5 quad-core a 1.1ghz (Turbo Boost 3.5ghz): + 50€
    • Processore i7 quad-core a 1.2ghz (Turbo Boost 3.8ghz): + 130€
    • Memoria 16gb LPDDR4X a 3733 Mhz: +250€
    • SSD da 512gb, 1tb, 2tb rispettivamente a +250, +500, + 1000€
    • AppleCare+: 249€
  • MB Air con Intel i5 quad-core da 1.1Ghz (Turbo Boost fino a 3.5 Ghz), 512gb di SSD, Touch ID con 8gb di ram e due porte Thunderbolt 3: 1529€
    • Processore i7 quad-core a 1.2ghz (Turbo Boost 3.8ghz): + 80€
    • Memoria 16gb LPDDR4X a 3733 Mhz: +250€
    • SSD da 1tb, 2tb rispettivamente a +250, 750€
    • AppleCare+: 249€

Il mio consiglio per i MacBook Air 2020 è quello, se possibile di migliorare il processore. L’i3 su un computer del 2020 dovrebbe essere vietato ma dato che ancora lo mettono, configurare un i7 non è sicuramente una cattiva idea. Opzionalmente è possibile aggiungere i 16gb di ram. La capacità di memoria ora non più limitata ai 128gb può essere personalizzata in base alle esigenze di ognuno di noi, c’è chi vuole solo 256 o 512gb e c’è chi vuole di più: ad ognuno il suo.

Se vuoi, puoi comprare i due modelli del 2019 direttamente su Amazon, se vuoi personalizzare le componenti devi comprare direttamente da Apple.

Aggiorneremo l’articolo con i link dei modelli 2020 non appena saranno disponibili.

MacBook Pro 13″ 2020

Il MacBook Pro da 13 pollici è il più piccolino dei computer di Apple della gamma professionale. Laptop che si migliora dalla precedente generazione ma che non la stravolge o la rivoluziona come ha fatto il modello Air o il fratello maggiore, ovvero il MacBook Pro da 16″.

Non c’è ancora la scheda video dedicata ma migliora quella integrata, allo stesso modo i core del processore aumentano. Processore che rimane sempre un Intel i5 8a generazione ma disponibile in due varianti di generazioni differenti, la prima con 1.4ghz di frequenza base e di 3.9ghz in turbo boot (8a generazione), la seconda con 2.0ghz di frequenza base che arriva a toccare i 3.8ghz in modalità turbo boost (10a generazione) .

Quasi dimenticavo, il modello stock di base è dotato di 256gb ssd, il modello più costoso arriva ad avere 1tb ssd, le due configurazioni più economiche hanno due porte thunderbolt e 8gb di ram, i due più costosi hanno 4 porte thunderbolt e 16gb di ram. Cambia a seconda del modello anche la scheda video integrata, può essere una Intel Iris Plus Graphics 645 o una Iris PlusGraphics. Tutte le configurazioni sono datate di Touch Bar e tastiera Magic Keyboard (quindi le frecce direzionali sanno a “t invertita” ed il tasto esc sarà fisico e non più virtuale come nella versione precedente.

Non me la sento di dire che il MacBook Pro da 13″ sia un modello dedicato ai soli professionisti. Non a tutti almeno. 4 core sono la norma oramai e c’è sicuramente bisogno di una scheda video dedicata di supporto, magari una oscena brutta e vecchia ma almeno che ci sia.

Parlando di aggiunte e di optional posso dire che è possibile equipaggiare il MacBook Pro 13″ con due diversi i7 quadcore di maggiore potenza a seconda del modello scelto, è possibile aumentare la Ram a 32gb e la SSD fino ai 4tb.

I modelli disponibili alla vendita sono quattro e date le differenze delle opzioni disponibili te li elenco di seguito e ti mostro quali sono le differenze principali:

  • MCP 13″, processore intel i5 quadcore 1.4ghz (turbo boost 3.9 ghz), 256gb ssd, Touch Bar, Touch ID, Intel Iris Plus Graphics 645, 8 gb di Ram, due prese thunderbolt: 1529€
    • i7 quacore 8a generazione, 1.7ghz fino a 4.5ghz in turbo boost: +375€
    • 16gb di ram: +125€
    • SSD 512gb, 1tb, 2tb: rispettivamente +250,500,1000€
  • MCP 13″, processore intel i5 quadcore 1.4ghz (turbo boost 3.9 ghz), 512gb ssd, Touch Bar, Touch ID, Intel Iris Plus Graphics 645, 8 gb di Ram, due prese Thunderbolt: 1779€
    • i7 quacore 8a generazione, 1.7ghz fino a 4.5ghz in turbo boost: +375€
    • 16gb di ram: 125€
    • SSD 512gb, 1tb, 2tb: rispettivamente +250,750€
  • MCP 13″, processore intel i5 quadcore 2.0ghz (turbo boost 3.8 ghz), 512gb ssd, Touch Bar, Touch ID, Intel Iris Plus Graphics, 16 gb di Ram, quattro prese Thunderbolt: 2229€
    • i7 quacore 10a generazione, 2.3ghz fino a 4.1ghz in turbo boost: +250€
    • 32gb di ram: +500€
    • SSD 1tb, 2tb, 4tb: rispettivamente +250,750,1500€
  • MCP 13″, processore intel i5 quadcore 2.0ghz (turbo boost 3.8 ghz), 1tb ssd, Touch Bar, Touch ID, Intel Iris Plus Graphics, 16 gb di Ram, quattro prese Thunderbolt: 2479€
    • i7 quacore 10a generazione, 2.3ghz fino a 4.1ghz in turbo boost: +250€
    • 32gb di ram: +500€
    • SSD 2tb, 4tb: rispettivamente +500,1250€

I modelli più costosi, ovvero la configurazione da 2229€ e 2479€ sono quelle con i processori di decima generazione. Sono anche dotati di stock di 16 gb di ram nonché di 512gb ed 1tb SSD. Il fatto che abbiano anche le 4 porte thunderbolt li rendono sicuramente i due computer più appetibili per chi cerca qualcosa di professionale pur rimanendo all’interno dei 13″. Se più di 2000€ sono troppi da spendere allora il mio consiglio è di puntare sulla seconda configurazione, se è possibile sarebbe buona cosa fare l’upgrade del processore arrivando all’i7 di 8a generazione anche se in questo caso faremo a pezzi la soglia del 2000€ e a quel punto ci potrebbe convenire spenderne vicino altri 100€ e comprare la terza configurazione.

Computer consigliato per chi vuole la gamma Pro, il Touch ID e la TouchBar ed usa il Macbook anche per lavoro ma non per suite pesanti come Photoshop, Illustrator, Premier Pro, After Effect o Autocad. I programmi dovrebbero girare benino ma non darebbero il massimo delle loro possibilità.

Su Amazon al momento dell’aggiornamento dell’articolo (4 Maggio 2020) sono disponibili solo i MacBook Pro 13″ del 2019 nei formati da 256 e 512gb SSD con processore intel i5. Qui sotto è possibile procedere all’acquisto del prodotto direttamente sul marketplace.

Non appena sarà possibile aggiorneremo l’articolo con le nuove proposte da 13″ del 2020. In ogni caso la vetrina Apple su Amazon si trova qui.

MacBook Pro 16″

MacBook Pro da 16″ è il bestione, è il più grande della famiglia e spazza via tutti gli altri portatili finora prodotti.

Se devi usare il computer per lavoro allora compra questo, non c’è alcun paragone. Ti serve più potenza? Con tutti gli optional a disposizione non ha alcun tipo di scusa se non il budget a tua disposizione.

MacBook Pro 16″ arriva a 8 core, 64gb di ram, 8tb di memoria, la grafica dedicata gentilmente offerta da una Radeon Pro 5500 da 8Gb in GDDR6, il tutto su uno schermo rifinito ed aumentato rispetto alla generazione 2018. La risoluzione da 3072 x 1920 su 500 nit di luminosità con gamma cromatica P3 si fanno sentire e parecchio.

La parte più bella è sicuramente il portafogli che non verrà assolutamente intaccata se la scelta dovesse ricadere su uno dei due modelli stock non accessoriati. Così come il Pro da 13″ i prezzi non sono stati ritoccati in negativo, anzi.

Il modello stock di base monta un processore Intel i7 a sei core di nona generazione in grado di andare a 2.6 ghz in condizioni normali per arrivare all’occorrenza a 4.5 ghz in modalità turbo boost, la ram parte da 16gb, la capacità del disco SSD è di 512gb e la scheda grafica (finalment, rispetto ai Pro 13″ è una) dedicata è una Radeon Pro 5300M. Possiamo arrivare a montare un processore i9 di nona generazione da 8 core e tutto quello che abbiamo detto in precedenza.

I modelli sono due e condividono gli stessi optional:

  • MCP 16″, i7 6-core 2.6ghz fino a 4.5ghz, 512gb SSD, 16gb di ram, Radeon pro 5300M (4g dedicati): 2799€
    • Intel i9 di 9a generazione, 8 core da 2.4ghz a 5.0ghz: +360€
    • Ram da 32gb o da 64b: rispettivamente +480,960€
    • Radeon 5330M (4gb), Radeon 5500M (8gb): rispettivamente +120,240€
    • SSD 1tb, 2tb, 4tb,8tb: rispettivamente +240,720,1440,2880€
  • MCP 16″, i7 8-core 2.3ghz fino a 4.8ghz, 1tb SSD, 16gb di ram, Radeon Pro 5500M (4gb dedicati): 3299€
    • Intel i9 di 9a generazione, 8 core da 2.4ghz a 5.0ghz: +200€
    • Ram da 32gb o da 64b: rispettivamente +480,960€
    • Radeon 5500M (8gb): rispettivamente +120€
    • SSD 2tb, 4tb,8tb: rispettivamente +480,1200,2640€

Il consiglio qui è di puntare, portafoglio permettendo al modello stock non accessoriato più costoso, al più si potrebbe pensare ad un singolo miglioramento (che potrebbe essere il processore, la ram o la scheda grafica ma non la SSD che tanto è già buona e per file extra si potrebbe pensare ad SSD o un HDD esterno). Questo computer ha senso solo per gli utenti che col Macbook ci lavorano o ci devono fare cose “serie”. Avviso per videogiocatori: questo laptop non è fatto per questo.

Cosa ci dobbiamo attendere nel 2020

Siamo arrivati a Maggio 2020 con i nuovi MacBook Pro 13″ che introducono la Magic Keyboard le nuove opzioni di processori, hard disk e memoria. Ciò significa che l’update di schermo a 14″ dovrebbe arrivare insieme ai tanto vociferati Macbook con processori AMD solo nel 2021. Nei prossimi mesi o settimane potremmo vedere invece un update per la serie da 16″ che potrebbe portare interessanti novità.

Ciò che invece è certo è l’arrivo dell’update di Catalina. Di solito Apple presenta gli update (come anche iOS ed iPadOS 14) a Giugno al WWDC. Per l’emergenza da Coronavirus la conferenza si terrà online e quindi sarà accessibile a tutti. Nel breve periodo dovrebbero trapelare ed essere confermate nuove informazioni che su PcGenius verranno pubblicate non appena sarà possibile.


Rubrica Apple:

iPhone:
Guida all’acquisto iPhone 2020
Guida all’acquisto iPhone Serie X
Guida all’acquisto iPhone precedenti
I migliori accessori per iPhone

iPad:
Guida all’acquisto iPad
I migliori accessori per iPad

Macbook:
Mac o Windows
Guida acquisto Macbook [2020]
Guida acquisto Macbook gen. 2018
Una settimana con MacBook Pro
I migliori accessori per Macbook

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

tzdtyuryrfu x3sdym

Il GDPR non si applicherà più agli utenti UK dal 2021

bbp7rqigb3c iamrvy

Fake news e siti falsi: le tecniche più efficaci per evitare le bufale online