in

PS5: il lancio si terrà l’11 Giugno, una settimana dopo il posticipo dovuto alle proteste negli Usa

Doveva essere il giorno di svolta per i gamers di tutto e il mondo. Purtroppo il lancio della PlayStation 5 che doveva essere presentata il prossimo 4 Giugno non si terrà per i recenti avvenimenti che stanno interessando gli Stati Uniti.

Aggiornamento 10.06.20

Sul sito ufficiale di PlayStation a cui vi rimandiamo per ulteriori informazioni riguardo l’evento è sbucata fuori la data (e anche l’ora) di presentazione della nuova console. Alle 22.00 CEST di Giovedì 11 Giugno, verrà presentata la nuova console di Sony.

La data inizialmente prevista era il 4 Giugno. Sony ha deciso di spostarla a seguito delle proteste contro la Polizia Statunitense dovuta alla morte di George Floyd.


Δημοσιεύτηκε από PlayStation στις Δευτέρα, 1 Ιουνίου 2020

Tramite un post pubblicato dal canale ufficiale della PlayStation viene appunto affermato che la nuova console verrà presentata a data da destinarsi.

Abbiamo deciso di posticipare l’evento PlayStation previsto per il 4 giugno. Capiamo che i giocatori di tutto il mondo sono eccitati dallo scoprire i giochi PS5, ma non pensiamo che ora sia il momento adatto. Vogliamo fare un passo indietro e dare modo a voci più importanti di essere ascoltate.

Comunicato PlayStation, Facebook, 1 Giugno 2020

Secondo Sony Interactive non è il momento giusto. La scelta è quasi sicuramente ricollegabile alle violente proteste che stanno attraversando gli Stati Uniti d’America per l’uccisione di George Floyd durante un fermo della polizia locale.

La divisione gaming della Sony si è espressa sulla morte di Floyd schierandosi dalla parte di chi manifesta perché giustizia sia fatta.

Denunciamo il razzismo sistemico e la violenza contro la comunità Nera. Continueremo a lavorare in direzione di un futuro segnato dall’empatia e dall’inclusione, stando al fianco di creatori, giocatori, dipendenti, famiglie e amici Neri

Sony Entertainment, che citiamo per completezza, è – ovviamente – della stessa opinione della propria divisione intera. Qualche tempo prima la compagnia ha scritto la propria solidarietà per una società più giusta ed equa.

Restare in silenzio di fronte alla violenza e al razzismo verso le persone di colore equivale ad essere complici. Ribadiamo oggi e sempre la nostra solidarietà nei confronti della comunità nera. #BlackLivesMatter

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

facebook button pins

Facebook non farà FactChecking Politico: i dipendenti protestano

silver iMac and white cordless keyboard on white wooden table inside room

Nuovo Mac? Ecco come installare tutte le app di cui hai bisogno in un minuto.