in

Android vs iOS: qual è il sistema giusto per te?

Android ed iOS sono i due principali sistemi operativi che vengono forniti con praticamente tutti gli smartphone attualmente in vendita. Dal sistema operativo dipendono le prestazioni, le funzionalità e le peculiarità del dispositivo che sceglieremo e che probabilmente manterremo per i prossimi 3-4 anni.

Link utili:
MacOS o Windows?Cambia Operatore con PcGenius

Perché è importante scegliere bene

Per molti, il Sistema Operativo non ha importanza, conta poco o non è rilevante per decidere quale telefono comprare. Va però detto che alcune caratteristiche e particolarità sono uniche o sono in esclusiva in un determinato ambiente.

Vista la tendenza del mercato ad aumentare il cambio del cellulare da un modello ad un altro è bene scegliere subito cosa comprare tenendo presente che quel dispositivo dovrà durare per almeno 2-3 anni.

Falsi miti, leggende e bufale da sfatare

Prima di raccontare le assonanze e le differenza tra iOS e Android, dando per morto WindowsPhone ed in pieno stato embrionale HarmonyOS di Huawei ecco qualche mito e leggenda che andrebbero sfatati all’istante:

  • iOS è un sistema completamente chiuso tant’è che non puoi scaricare fuori dall’AppStore
  • Android è pieno zeppo di virus, si tratta di un sistema operativo poco sicuro
  • iOS non è adatto ai giochi, si tratta di un ambiente troppo chiuso e limitato
  • Android è per dispositivi poco costosi, iOS è per i ricconi

Questi quattro punti sono ovviamente falsi. Tante persone credono che siano veri perché non conosco a pieno il dispositivo che hanno comprato oppure hanno sentito voci differenti tra di loro lasciandosi spaventare dagli altri o si sono fatti sopraffare dal classico ego che contraddistingue gli ultrà della telefonia, i cosiddetti “fanboy”.

Android: particolarità e criticità

Android è un sistema molto aperto ed è altamente personalizzabile sia nell’aspetto che nelle funzionalità. Viene utilizzato da moltissime aziende del settore sia con personalizzazioni che nella versione “stock” ovvero senza aggiunte di sorta.

Android si basa su un progetto opensource omonimo e fornito dalla stessa Google, grazie alla natura open del Sistema Operativo è possibile installare delle versioni personalizzate in grado di introdurre nuove funzionalità, fornire una maggiore ottimizzazione per determinate tipologie di smartphone e risolvere o chiudere falle di sicurezza o errori di programmazioni di sorta.

L’ambia diffusione di Android porta con se un’oscura verità: gli aggiornamenti di funzionalità sono risicati nel tempo, alcuni clienti non top di gamma rischiano di non vedere mai più di un aggiornamento principale, il discorso migliora sugli update di sicurezza ma anche li si parla di pochissimi anni al massimo.

Manca anche una vera e propria integrazione tra mobile / tablet e desktop, anche con sistemi operativi differenti. Al momento la comunicazione su Windows si limita alle foto, ai video e alle notifiche. Null’altro.

L’attuale versione di Android è “Android 9 PIE” che verrà presto sostituita da Android 10.

iOS: particolarità e criticità

iOS al contrario di Android è un sistema decisamente chiuso e limitato. Questa ambivalenza deve essere apprezzata e accettata, in caso contrario sarà meglio optare per altri sistemi operativi. L’unica azienda ad integrare iOS nei propri dispositivi è Apple che usa iOS per gli iPhone e la variante iPadOS per i tablet.

La chiusura e la limitatezza non dovrebbero essere viste come impedimenti a fare qualcosa di più ma come protezioni e garanti di sicurezza e di performance.

Uno dei punti fondamentali di iOS è la privacy: grazie all’unicità e all’esclusività del sistema operativo e dell’hardware su cui lavorano gli iPhone e gli iPad è possibile ricorrere a potenti tecnicismi in grado di unire software e hardware garantendo un enorme standard di sicurezza su svariati fronti.

La limitatezza del sistema operativo va via via svanendo se nell’utilizzo di ogni giorno abbiamo a disposizione anche un secondo dispositivo della compagnia: tramite l’ecosistema che Apple ha creato è possibile rispondere alla chiamate su tablet e computer, riprendere attività già iniziate da qualunque dispositivo, avere a disposizione foto, video e documenti tramite iCloud senza ulteriori click tap o ulteriori passaggi, come è possibile rispondere ai messaggi, copiare e incollare da e verso i vari dispositivi e molto altro.

Gli aggiornamenti forniti da Apple sono saldi e duraturi nel tempo. Un iPhone e un iPad ricevono almeno 3 aggiornamenti principali (quindi almeno 3 anni di aggiornamento fisso) e continuano poi ad essere mantenuti per ulteriori anni tant’è che è stato aggiornato poco fa un 4s di oltre 8 anni fa.

Tramite qualche tecnica avanzata è possibile installare app di terzi senza passare per l’AppStore come è possibile condividere ormai con semplicità file di qualunque tipo vero dispositivi terzi.

L’attuale versione di iOS è “iOS 12” che tra qualche settimana verrà sostituita da “iOS 13”.

Quindi? iOS o Android?

Ora che sono stati forniti i principali pro e contro di Android ed iOS arriviamo al punto. Quale sistema operativo è la miglior scelta in base alle nostre esigenze?

Tramite la tabella sottostante spero di fornire risposta a questa ed altre domande:

UtilizzoScelta consigliata
Facilità d’UsoiOS
Frequenza AggiornamentiiOS
Scelta tra i dispositiviAndroid
Costo dello smartphone sceltoAndroid
EcosistemaiOS
PersonalizzazioneAndroid
Privacy e SicurezzaiOS

A ognuno è il suo…

Ti consiglio…

  • Android, se non vuoi paletti imposti da nessuno, ti piace personalizzare il tuo dispositivo dalla testa ai piedi pur rischiando di non ricevere funzionalità aggiuntive direttamente dalla azienda che ti ha venduto lo smartphone o il tablet. Questo sistema operativo è suggerito anche per chi non vuole spendere molto, questo è possibile perché Google non è l’unica azienda a fornire Android sui propri cellulari
  • iOS, se cerchi uno smartphone in grado di integrarsi perfettamente con gli altri dispositivi della compagnia, cerchi sicurezza, stabilità e alti standard in materia di privacy. Ricordati che alcuni paletti possono essere rimossi semplicemente smanettando un po’ e che probabilmente alcune funzionalità potrebbero fare la loro apparizione in alcune versioni future di iOS disponibili anche per il tuo dispositivo. iOS non è consigliato per chi cerca soluzioni ultra-lowcost, Apple integra iOS in esclusiva sugli iPhone e iPadOS sui tablet questo permette di migliorare le performance e di aumentare il costo dei dispositivi che se in listino ma usati o nuovi non saranno praticamente mai scambiato sotto i 300-400€

Ti va di dirmi nei commenti quale sistema operativo hai scelto per il tuo smartphone e perché? Scrivimelo nei commenti!

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...