in

Airbnb: come scegliere gli alloggi migliori

Volete fare una gita fuori porta e fermarvi a dormire fuori una notte? Oppure avete la necessità di pernottare solo due o tre giorni? Dovete andare al concerto del vostro gruppo preferito e volete pernottare nella città del concerto senza spendere un patrimonio? Oggi vi voglio dare alcuni consigli per scegliere al meglio il vostro alloggio su Airbnb, in modo da potervi godere il viaggio senza spendere cifre folli.

Informazioni sul Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze 2020 può essere richiesto ed usato dal 1° Luglio al 31 Dicembre 2020 presso le strutture convenzionate.

Possono aderire solo alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia quindi, salvo chiarimenti delle autorità competenti non sarà possibile usare il Bonus tramite Airbnb.

Puoi trovare più informazioni su questa pagina.

Cos’è Airbnb

Se siete qui, probabilmente conoscete già il servizio di Airbnb. Airbnb è un sito web dove le persone comuni possono “mettere in affitto” per qualche notte le loro case, appartamenti o stanze, al fine di permettere a noi viaggiatori di risparmiare sui costosi hotel e ostelli sparsi in giro per il mondo.

Ho utilizzato diverse volte questo servizio per gite con amici e pernottamenti dopo grandi concerti. Per cui oggi sono pronto per raccontarvi qual’è stata fino ad ora la mia esperienza con Airbnb. Cercherò di darvi dei consigli pratici per scegliere il giusto alloggio, al fine di viaggiare senza pensieri 🙂

Immaginiamo quindi di essere alla ricerca di un alloggio su Airbnb in una determinata città.

La scelta della zona strategica

Airbnb trovare casa per vacanza
A voi la scelta della zona migliore

Dopo una prima ricerca, vedrete apparire decine e decine di alloggi. Il primo filtro che applicherete, per restringere i candidati, è quello di trovare gli Airbnb che si trovano in una zona per voi strategica. Se state facendo una ricerca in una grande città, il mio consiglio è quello di scegliere una zona in cui ci sono diverse stazioni di metro, bus o treno. Anche se avete deciso che vi muoverete a piedi, è sempre meglio avere un piano B a disposizione. Inoltre la scelta di zone con queste caratteristiche vi eviterà di trovare un alloggio che si trovi in brutti quartieri, o in posti semi deserti, senza alcun genere di servizio. Anche se contate di non aver bisogno di alcun servizio, come bar o supermercati, perché vi porterete tutto da casa, è sempre bene avere un piano B. Anzi.

Avere un piano B quando si viaggia è d’obbligo.

Detto da una persona che ha fatto una decina di viaggi sfruttando gli alloggi Airbnb

Affidarsi solo ai superhost

Airbnb superhost
Cercate una località, poi andate nel menù “Più filtri” e troverete questa opzione

Applichiamo un secondo filtro alla nostra ricerca: prendiamo in considerazione solo i “superhost“. I superhost sono degli host verificati direttamente da Airbnb. Cosa significa? Singifica che per ottenere il riconoscimento di superhost su Airbnb, gli host devono soddisfare un sacco di requisiti, tra cui:

  • Vantare un numero elevato di ospiti passati che abbiano lasciato delle recensioni con il massimo dei voti;
  • Aver ricevuto poche critiche;
  • Essere sempre disponibili nel caso in cui gli ospiti abbiano dei problemi;
  • Accogliere in modo gentile gli ospiti, e assisterli durante il check-in e il check-out;
  • Avere una pulizia impeccabile degli spazi riservati agli ospiti.

Eccetera, eccetera. Perché vi dico questo? Perché in passato mi è capitato di prenotare un alloggio con mesi di anticipo presso un host normale (quindi non super-host), per poter pernottare dopo un grande concerto, vista l’indisponibilità di treni per il ritorno a tarda ora. Risultato? Mi sono visto cancellare la prenotazione 4 giorni prima del mio arrivo. La scusa di questa non-superhost è stata: “Non mi sono accorta che l’alloggio era stato prenotato da delle persone, prima di voi, tramite Booking, e i calendari dei 2 servizi non sono sincronizzati, quindi non ci ho fatto caso, chiedo scusa”. Vi lascio immaginare i mille problemi che poi ho avuto. Devo essere sincero: è stato un caso isolato, non temete. Ma sappiate che può succedere. Per questo motivo vi supplico di spendere quei 10€ in più e andate a soggiornare solo da superhost.

Sfruttare l’assistenza di Airbnb

L’episodio di cui vi ho appena parlato, ha fatto sì che provassi l’esperienza di mettermi in contatto con l’assistenza di Airbnb. Loro, in questi casi, vi tuteleranno sempre: sono molto gentili e disponibili. Rispondono sempre, non abbiate timori. C’è solo un problema: quando prenotate sarete tutelati solo dal punto di vista economico: cioè, se vi viene cancellata una prenotazione, Airbnb è tenuta a rimborsavi immediatamente per intero la cifra da voi spesa e stop. Non sono obbligati per forza a trovarvi un altro alloggio: è questo il brutto.

Immaginiamo che voi abbiate speso centinaia di euro per i biglietti di un grande concerto, e altrettanti soldi per il treno che vi porterà fino alla città del concerto. Non potete permettervi di perdere un alloggio, perché magari non ci sono treni per il ritorno dopo il concerto. Airbnb dovrebbe tutelarci di più quando accadono queste dinamiche. Perché io non posso rinunciare al concerto perché un host mi ha cancellato una prenotazione. E non mi basta il rimborso della prenotazione: chi mi rimborsa biglietti e treno? Nessuno!

Tornando al mio caso sfortunato passato, l’assistenza è stata molto gentile, e mi ha rimborsato anche del doppio della cifra spesa per poter trovare un qualsiasi Airbnb sostitutivo che mi permettesse di pernottare dopo il concerto. Quindi, ripeto: quando scegliete un alloggio, verificate che si tratti sempre di un superhost, e potrete dormire sonni tranquilli, perché una cosa del genere non vi capiterà mai!

Leggere le recensioni

Quando scegliete il vostro alloggio non dovete valutare anche alle recensioni più recenti scritte dagli utenti. Da quest’analisi potrete farvi un idea su:

  • Come si sono trovati gli altri ospiti;
  • Se l’host è stata gentile e in grado di rispondere a tutte le esigenze;
  • Se l’host rispondeva subito al telefono in caso di problemi;
  • Se la zona dell’alloggio è silenziosa oppure rumorosa;
  • Se l’alloggio si trova in un quartiere con servizi come bar, ristoranti o supermercati, per poter sopravvivere.

Date una letta a una decina di queste recensioni, che si trovano sotto ad ogni annuncio, e vi farete un idea più ampia di cosa significhi soggiornare in quello specifico alloggio Airbnb.

Fate attenzione alla distinzione tra casa, appartamento e stanza

Airbnb casa appartamento stanza
Negli annunci troverete sempre la distinzione

Fate attenzione a cosa avrete a vostra disposizione quando il prezzo per notte è molto basso. Gli host di Airbnb non mettono a disposizione sempre solo intere case o appartamenti, ma possono decidere di ospitarvi nelle stanze della loro abitazione. Questo, se ci pensate, in alcune circostanze, potrebbe essere un po inquietante. Perché vi troverete nella camera da letto degli ospiti di una casa dove c’è già una famiglia. Quindi, se volete passare una notte in intimità con qualcuno, avere a disposizione una stanza del genere, potrebbe non essere piacevole. Meglio spendere un po di più e avere a disposizione un intero appartamento, dove vi verrà consegnata una chiave e potrete decidere di entrare e uscire a qualsiasi ora del giorno e della notte senza disturbare nessuno.

Quando andate via, lasciate tutto pulito e in ordine

Il sistema di recensioni di Airbnb, come avrete intuito dal punto precedente, è fondamentale per il funzionamento di questa piattaforma.

Finita un esperienza di soggiorno, vi verrà chiesto di lasciare una recensione, come tutti gli altri utenti. Ma, attenzione, anche l’host lascerà una recensione sul vostro profilo! Perché? Perché un host non è obbligato ad accettare sempre una richiesta di prenotazione. Gli host guardano con attenzione se siete dei “buoni ospiti” prima di ammettervi all’interno dei loro locali. Quindi, il consiglio che vi do è quello di essere il più gentili ed educati possibili con l’host. Sempre. Anche in caso di problemi cercate di lasciare la casa o l’appartamento pulito e ordinato. Soltanto così sarete sicuri di ricevere una buona recensione da parte dell’host, migliorando così la vostra reputazione su Airbnb!

Infine, sappiate che, alcuni annunci, non vi appariranno neanche quando effettuate una ricerca se l’host ha scelto di voler ospitare solo persone con recensioni non inferiori alle 4 stelle!

Scrivete delle buone recensioni

Prendetevela con calma per scrivere una recensione, non abbiate fretta!

Il vostro parere aiuterà l’intera community. Se c’è qualcosa che non va nel vostro alloggio, non abbiate paura di segnalarlo. Un host non vi potrà mai dare meno stelle perché avete scritto una recensione negativa. Questo perché le recensioni vengono rese visibili solo nel momento in cui sia l’ospite che l’host le avranno scritte, in modo che una recensione non influisca l’altra!

Leggi anche:
Come organizzare una vacanza, online, per partire in meno di 30 minuti

Ora sapete tutto!

Ora sapete come muovervi al meglio all’interno della piattaforma di Airbnb. Volendo tirare le somme, devo dire che è un servizio che non mi ha mai deluso. Mi capita spesso di fare un weekend fuori porta, perché sono un appassionato di musica e mi piace partecipare ai concerti. Si sa che quando vai a fare un concerto in una grande città o vai in auto, o con dei pulmini dedicati organizzati, o devi stare fuori a dormire una notte, perché, quando il concerto finisce a mezzanotte (nella maggior parte dei casi) non ci sono più mezzi pubblici per poter tornare comodamente a casa. La miglior soluzione sono questi alloggi Airbnb, dove gli host vi forniranno sempre un posto caldo (o fresco) e almeno un letto su cui dormire, nell’attesa del giorno dopo per poter tornare a casa. Ma ho sfruttato Airbnb per fare anche piccole vacanze con gli amici: e per i pasti ci si organizza portandosi il cibo da casa, o andando a fare la spesa in un supermercato, per non spendere centinaia di euro in bar e ristoranti. Spero di esservi stato d’aiuto, e vi auguro buoni concerti e buone vacanze 🙂

Segnala

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

time-lapsed of street lights

Ora è ufficiale: ecco Thunderbolt 4, verso USB 4 e oltre!

aerial view of concrete road and bridge

Huawei perde Italia, Francia e Regno Unito