in

Google I/O 2015

Il 28 Maggio 2015 si è tenuta la solita conferenza annuale di Google, sulle novità da introdurre su tutti i prodotti di Big G, come sempre il colosso di Mountain View, non ha deluso le aspettative, e qui troverai in un unica pagina tutte le novità dell’edizione 2015.

Android M

La nuova generazione di OS Android prenderà il nome Android M, ed è già disponibile in developer preview. Le novità presenti risultano così divise:

- Annuncio Sponsorizzato -
  • Permessi relativi alle applicazioni
  • Navigazione Web
  • App links
  • Android Pay
  • Supporto nativo per i sensori di impronte digitali
  • Funzionalità legale alla gestione della ricarica e della batteria

Come su Iphone avviene da un po’ di tempo, si potrà scaricare subito l’app senza visualizzare i permessi che richiederà l’app, questo perchè potremmo scegliere cosa abilitare o no nel momento in cui l’app solo ne richiederà il permesso, vuoi registrare un messaggio audio su whatsapp, appena premerai sul pulsante, l’app ti chiederà se acconsenti all’uso del telefono o no.

La navigazione sul web viene migliorata integrando su chrome le “chrome custom tabs”, per permettere agli sviluppatori di coinvolgere meglio gli utenti con le proprie app senza uscire da chrome.

Come per Ios con Apple Pay e con grande originalità di nome, Android Pay debutterà sul mercato come metodo di pagamento che contrasterà paypal per la forte presenza su mobile

Le impronte digitali verranno integrate per Android Pay, e per farlo verranno utilizzate delle API native, ma libere utilizzabili dagli sviluppatori per integrare il sistema di riconoscimento nelle app di terze parti

Tramite USB Type C, Google vuole migliorare le ricariche, rendendole più veloci, e durante gli stand-by i telefoni supportati saranno in grado di gestire meglio i consumi, grazie alla funzione “doze”

Altre novità prevedono: il supporto al Bluetooth 4.2, gestione del volume semplificata, e una condivisione di file gestibile tramite contatto di due dispositivi.

Android Wear

Di Andoid Wear non abbiamo novità se non l’introduzione a fine anno (autunno) delle app native.

Abbiamo però alcuni dati: 4000 applicazioni presenti, ed 1 milione di smartwatch venduti.

In contrasto, c’è Apple Watch, che esiste da meno tempo di Android Wear è che ha però già venduto 2 milioni di Watch in poche settimane, contro i mesi di presenza su mercato di Android Wear.

App, Maps e Photos

Per App, mappe e foto le novità ci sono e sono molto importanti, viene introdotto Google Foto, che permette di salvare un illimitato numero di foto e video nel cloud. Le mappe di Google vengono migliorate con la navigazione offline.

Project Brillo

Project Brillo probabilmente è una delle novità più curiose e forse inaspettate, e si fissa l’obbiettivo di migliorare l’esperienza su mobile, rtamite app per lo sviluppo su cui migliorare l’interoperabilità di dispositivi e app. Cardboard, permette di sperimentare la realtà virtuale, per cinema, turismo e apprendimento contando già più di 500 app, con uno sviluppo di azione molto elevato.

Guarda il live completo

 

 

[Immagine in evidenza Google I/O 2015 Logo Brand, (c) Google Inc. 2015 – Fair Use a fini giornalistici]

- Annuncio Sponsorizzato -

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...