in ,

Dobbiamo acquistare le nuove NVIDIA RTX?

Potrei farla breve e dirvi già da subito o sì, oppure no. Ma, oggi, la risposta mi aiuterete voi a trovarla. Quello che cercherò di fare sono una serie di considerazioni a mente fredda: ho lasciato appositamente passare qualche giorno dall’evento di presentazione NVIDIA. Quindi, detto ciò, iniziamo a riflettere!

Wait and See

Dicevo: ho lasciato appositamente passare qualche giorno dall’evento di presentazione. Di notizie ne abbiamo lette subito tantissime; non serviva a nulla fare copia e incolla delle caratteristiche tecniche, mettere un link al preoder, e tanti salutarvi. Ho deciso di “aspettare e vedere”. In inglese si dice wait and see. Si tratta di una tecnica usata in molti ambiti aziendali, che consiste nell’attendere un attimo in più prima di prendere una decisione definitiva.

Non dobbiamo arrivare a conclusioni affrettate.

Ogni qualvolta viene presentato un nuovo prodotto, ne risente tutto il mercato. Non dimentichiamoci che ci sarà sicuramente un calo di prezzo della serie RTX di vecchia generazione (la serie 2000). Quindi, la data di pubblicazione di questo articolo, non è un buon momento per decidere di assemblarsi un nuovo PC. Aspettiamo di vedere sul mercato queste schede e poi valutiamone l’acquisto. Ci sarà sicuramente qualcuno che le proverà per noi e ci dirà la sua opinione. Dopodiché saremo in grado di capire se investire, oppure se la cosa più saggia è portarsi a casa una delle schede di vecchia generazione (a minor prezzo e con prestazioni che non sono molto inferiori).

PCI Express 4.0: utile o inutile?

Ops. Ho già dato un giudizio senza tener conto di molti altri parametri, per cui continuiamo a ragionare.

Novità tecniche in queste schede ci sono: eccome se ci sono! Partiamo con la novità del del PCI Express 4.0. A cosa mai servirà, dato che queste nuove schede non sono neanche in grado di saturare la banda del PCI Express 3.0? Si tratta solo di una trovata pubblicitaria? No, perché comunque un motivo per adottare un nuovo standard c’è. La nuova architettura, grazie al PCI Express 4.0, sfrutterà un particolare meccanismo che permetterà di alleggerire il carico di operazioni sulla CPU, e sfruttare a piena potenza i processori ed i core della GPU (che sono più potenti dei normali core di una CPU).

Infine, non sarà necessario cambiare scheda madre. Queste schede funzionano comunque con un PCI 3.0.

Resta da capire quali programmi sfrutteranno questa possibilità appena descritta. Perché ricordate sempre:

L’hardware è il nulla senza il software, e viceversa.

Bisogna vedere quali programmi useranno questa nuova feature implementata da NVIDIA. Sicuramente sarà qualcosa di più dedicato a chi fa rendering 3D e rendering video, e non a chi gioca e basta. “D’accordo Michele, ma cosa cambia tra rendeing 3D e vieogiochi? Sono la stessa cosa! Un videogioco è tutto un continuo rendering 3D!”. Anche voi avete ragione, ma quando si parla di “rendering 3D” ci si riferisce a chi usa software di rendering come Blender e Maya.

Non sempre tutte le novità vengono sfruttate da subito. Pensate a quanti anni sono passati da quando è stata presentata la tecnologia RTX (2018), a quando l’abbiamo vista implementata effettivamente su tutti i giochi (oggi, 2020).

La nuova architettura Ampere

NVIDIA Ampere

Come ho anticipato, la nuova architettura Ampere porterà diversi benefici ai videogiochi. Ma sembra che il maggior incremento di performance si noterà nell’utilizzo dei programmi di rendering 3D, di cui vi stavo parlando qualche riga fa. Quindi c’è anche da tener conto di questo fattore: se le RTX 2060, 2070 e 2080 caleranno di prezzo, e a noi interessa solo videogiocare, potrebbe essere un altro punto a favore delle schede di vecchia generazione.

Come mai c’è una scheda in più? Cos’è la RTX 3090?

La RTX 3090 non è altro che la sostituta della Titan X. Siamo abituati a vedere presentate le serie 50, 60, 70 e 80. Da quest’anno abbiamo anche la serie 90, dedicata alla fascia enthusiast, e che promette performance al top. Come mai questo cambio di nome? Forse la serie Titan non ha venduto tanto come NVIDIA sperava, così hanno deciso di accostarle a tutte le altre schede dedicate al gaming. Per farla breve: una Titan X con la nuova architettura Ampere, e con un cambio di nome.

Ricordiamo che, per il mondo professionale e per le workstation, rimarranno ancora in commercio tutte le classiche NVIDIA Quadro.

In futuro si attende la presentazione anche delle RTX 3050 e 3060.

Consumi delle nuove RTX 3070, RTX 3080 e RTX 3090

I consumi saranno più elevati rispetto al solito. Questo non significa che dovete per forza cambiare alimentatore, ma, se dovete assemblare un nuovo PC, io ci butterei dentro un 100w in più di alimentatore per dormire sonni tranquilli. Se possedete un alimentatore vecchio (vecchio=tutti quelli usciti fino al giorno d’oggi), dovrete acquistare un adattatore per poter collegare GPU e PSU. Le nuove Nvidia RTX hanno un unico connettore da 12 pin per l’alimentazione: cosa mai vista. L’adattatore (che sarà incluso negli alimentatori da oggi in poi) sarà composto da un unico attacco in ingresso per la GPU e uscirà con 2 cavi da 8 pin.

In generale, bisogna comunque tener conto che

Ampere consuma di meno rispetto a Turing.

Per forza: è ad Ampere che si attribuisce l’unità di misura dell’intensità della corrente elettrica. Scherzi a parte, questo signidica che, a parità di compito da eseguire, le nuove RTX consumeranno comunque meno, nonostante il cavo a 12 pin.

“Non capisco più niente!” voi direte. Un esempio pratico vorrete.

Immaginiamo di voler giocare a Cyberpunk 2077 a 60 FPS in 1080p. Una scheda RTX di nuova generazione, con architettura Ampere, consumerà meno energia rispetto ad una scheda con architettura Turing. Ma, le nuove RTX, essendo delle schede pensate per giocare a Cyberpunk 2077 in 4K a 120 fps, avranno bisogno di più potenza, e quindi anche più energia. Se acquisterete queste nuove schede, vorrete giocare in 4K a 120 fps, quindi in questo senso vi serve un po’ più di energia!

RTX 3070, 3080, 3090: quale è meglio comprare?

Nelle prossime settimane, diamo un occhiata alle recensioni che troviamo in rete, e cerchiamo di costruirci un opinione in base alle considerazioni che abbiamo appena fatto. Personalmente, mi rendo conto che userei le nuove RTX solo per giocare. A tal proposito, mi sentirei di risparmiare qualche soldo e acquistare una vecchia NVIDIA RTX. Oppure, potrei decidere di aspettare l’uscita delle nuove console e vedere come si muoverà il mercato.

Ricordatevi anche che stanno arrivando Black Friday e Cyber Monday! Insomma: stay tuned 😎😉!

Segnala

Scritto da Michele Falcomer

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere". Con questa citazione di Enzo Ferrari, vivo la passione per la tecnologia, i videogiochi e il mondo dello sport, sapendo che si vive una volta sola!

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

MacBook Pro, white ceramic mug,and black smartphone on table

Android 11, iOS 14, MacOS Big Sur: tutti i sistemi operativi che arriveranno in autunno

black and white iphone case

Apple presenterà alcune novità in un evento dedicato il prossimo 15 Settembre