in

Ecco cosa fare dopo aver preso un virus

E così l’antivirus ha fatto cilecca, il computer sta impazzendo e tu ti ritrovi con un simpatico virus nel portatile personale o ancora peggio nel computer dell’ufficio o di lavoro, cosa puoi fare dopo aver preso un virus? Ora vediamo qualche semplice passaggio per rimediare al danno e anche qualche suggerimento non farà male, giusto?

I passaggi assetanti che ti sto per presentare sono i seguenti:

  1. Aggiornare o riparare il sistema operativo
  2. Armati con un buon antivirus
  3. Scansione approfondita con antivirus e antivirus online e sucessiva pulizia
  4. Disabilitazione dei servizi non necessari di windows
  5. Disco/Usb di rimozione virus
  6. Formattazione del computer e dei relativi contenuti

Pronti, attenti, via!

- Annuncio Sponsorizzato -

Aggiornare o riparare il sistema operativo:

Solitamente inserendo il cd o dvd del sistema operativo in uso nel lettore cd si dovrebbe riuscire ad avviare il processo di riparazione dei file di sistema danneggiati, è un primo metodo abbastanza inusuale da fare, che per l’appunto non vedo fare spessissimo, ma che molte volte ha portato ad una soluzione.

Questa soluzione è possibile al 100% su Windows Vista/7/8.x.

Gli unici requisiti sono che il bios sia impostato per avviare prima il dvd.

  1. Una volta riavviato il computer, bisogna aspettare e dopo poco tempo dall’accensione dovrebbe apparire su schrmo nero la scritta ‘Press any key to boot from CD or DVD’, e noi cliccheremo un tasto qualsiasi (e non andiamo in cerca del tasto any, :D).
  2. si caricherà il contenuto del disco e noi gli diremo ‘ripristina’, subito dopo aver impostato il layout della tastiera e la nostra lingua.
  3. sceglieremo poi la partizione (parte di harddisk) in cui è conservato il nostro sistema operativo e gli diamo avanti,
  4. segliamo poi prompt dei comandi, dovremo poi dare il comando ‘sfc /scannow /offbootdir=X: /offwindir=X:‘ sostituendo a “X:” il percorso precedentemente selezionato. Fatto questo il computer controllerà i file danneggiati e/o mancanti e li riparerà.
  5. Per uscire bisognerà dare il comando exit e poi riavviare il computer, sta volta senza il disco

Armati con un buon antivirus

Anche se il virus è preso non  è mai troppo tardi. Il consiglio è quello di far partire una resecue disk ma prima di passare alle maniere forti è sempre meglio dotarsi di un buon antivirus, questo ovviamente anche prima dell’infezione al computer.

L’antivirus va valutato in base ai servizi offerti, all’impatto sul sistema ed ovviamente sulla frequenza di aggiornamento del database, velocità di scansione e percentuale di rilevamento di infezioni senza segnalare falsi positivi.

Dotati di un buon antivurs, vale la pena spendere qualche decina di euro per proteggere i propri dati personali, fidati.

Se proprio non vuoi pagare questa è una buona lista di antivirus gratuiti con spiegazione e commento.

Il mio consiglio è di valutare anche i competitor a pagamento Kasepersky e Norton che offrono sistemi di indubbia eccellenza e qualità.

Scansione approfondita con antivirus e antivirus online e successiva pulizia

Tramite l’antivirus si può analizzare il sistema operativo e l’intero hardisk controllando file per file, alla ricerca di un ignoto essere, intento a danneggiare o rubare i nostri dati; se trovato l’antivirus elimina i file infetti e con loro anche il malvagio virus. L’antivirus purtroppo non fa questo da solo, è per questo che ti consiglio di avviare l’anivirus e programmare una scansione approfondita una volta al mese, e una scansione rapida una volta alla settimana. Purtroppo il procedimento cambia da antivirus a antivirus quindi non posso spiegarti come si fa. 🙁

In ogni caso, in generale, si accede all’antivirus e su scansiona si seleziona ‘scansione approndita’ per programmare una scansione bisogna cercare tra le molteplici impostazione del programma.

Disabilitazione dei servizi non necessari di windows

Se pensi che ogni cosa che luccichi sia ora, pensi male.

Non tutto quello che succede nel computer è normale, non sempre almeno, è bene, in caso di problemi molto gravi disabilitare le funzionalità, e quindi i servizi non necessari di windows, facendolo limiterai determinate funzioni del computer (di terze parti), escludendo solo i servizi della Microsoft che solitamente vanno intesi come affidabili (si spera).

Per farlo bisognerà:

  1. cercare ‘configurazione di sistema’ tra i ‘strumenti di amministrazione’ presenti nel pannello di controllo.
  2. Spostarsi nella sezione Servizi
  3. Spuntare la casellina ‘Nascondi tutti i servizi Microsoft’
  4. Premere il pulsante ‘Disabilita tutto’ oppure scegliere manualmente i servizi da disabilitare
  5. Riavviare

Per riportare le cose apposto in caso di problemi usando la scorciatoia da tastiera Win+R, (o ‘Esegui’), e scrivendo ‘services.msc’, si potranno disabilitare/abilitare tutti i servizi installati nel computer.

Disco/Usb di rimozione virus

Esistono dei particolari dischi e pennette usb che si possono avviare al boot del sistema operativo, questi non avviano un sistema operativo o un installazione, ma un programma di pulizia che avrà accesso completo al sistema poiché tutti i virus ma anche tutti i programmi saranno disabilitati proprio perchè non si sono ancora avviati. Ogni tipo di disco/usb funziona con una grafica e un sistema differente, e per questo come prima non posso farti una guida specifica, in ogni caso il procedimento è simile al primo caso, infatti i requisiti e l’avvio del dvd/usb sono i medesimi (cambia solo nel caso tu voglia avviare da usb, basta cambiare l’ordine di boot, spostando in prima posizione l’usb per avviare prima quel dispositivo), quanto segue va fatto solo se si conosce quello che si fa.

Io ti consiglio: [AVG Resecue Disk] , [KASPERSKY  Resecue Disk] e [AVIRA Resecue Disk].

 Formattazione del computer e dei relativi contenuti

Questo passaggio non lo auguro a nessuno, perché include una perdita totale dei contenuti nel pc (se non c’è un backup), con la seguente re-installazione del sistema operativo.


EXTRA:

  • Con dei punti di ripristino, puoi tornare a dei momenti ‘buoni’ per il sistema operativo annullando tutte le modifiche a partire dalla data segnalata dal punto di ripristino
  • Se fai un backup assicurati che questo non contenga virus, altrimenti sarebbe tutto inutile, non credi?
  • Se segui il 4° consiglio cerca di usare il disco dello stesso fornitore dell’antivirus, se ad esempio hai avg sul computer, metti AVG Resecue Disk, se hai Kaspersky Pure, Kaspersky Resecue Disk, ecc…

Se non hai risolto neanche con questi passaggi, non disperati, ricordati che c’è una soluzione (più o meno drastica) ad ogni problema. Se trovi altri passaggi o consigli, faccelo sapere commentando qui sotto 😀

- Annuncio Sponsorizzato -

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...