in

Betty: quando gli assistenti virtuali raggiungo Ubuntu

Ecco a voi Betty, la prima assistente virtuale per Ubuntu; tutti noi ormai conosciamo Siri e Google Now, due funzioni dei nostri telefoni dove Apple e Google hanno insistito molto su questa tematica e per quanto mi riguarda hanno solo che fatto bene, infatti questo comportamento e questa ostinatezza ha portato alla nascita di concorrenti nel mondo del mobile, e finalmente oggi è arrivata una assistente per il computer, al momento è in alta fase di sviluppo, ma ha grandissime potenzialità.

 

- Annuncio Sponsorizzato -

Come dicevo è arrivata betty, la prima assistente virtuale vera e propria per un computer, in specifico Betty lavora con Ubuntu e già questo è un suo grande punto a favore, infatti il suo codice è open source e quindi è modificabile da chiunque.

Purtroppo questa assistente non ha una grafica, e bisogna gestirla dal prompt dei comandi, sicuramente per chi usa ubuntu non dovrebbe essere un grosso problema; un altro punto da specificare è che al momento Betty parla solo inglese.

Betty ci può rispondere alle domande riguardanti:

  • Conti
  • Configurazioni
  • Data e ora
  • Trovare un contenuto
  • Internet
  • iTunes
  • Divertimenti
  • Versioni e metadati
  • Mappe e localizzazione
  • Permessi
  • Dimensioni
  • Spotify
  • Informazioni sull’utente
  • Query Web

Ad esempio possiamo chiedere a Betty di mostrarci la nostra casa, e poi di chiedere le condizioni meteorologiche, possiamo anche riprodurre una canzone, anche da Spotify e poi se ce ne una che ci piace chiedere il suo nome, alla Shazam diciamo.

Per installare betty devi seguire queste semplici istruzioni (digitandole nella console di Ubuntu):

  1. sudo apt-get install ruby curl git
  2. cd && git clone https://github.com/pickhardt/betty
  3. echo “alias betty=”~/betty/main.rb”” >> ~/.bashrc && source ~/.bashrc

Ed infine attivare le web query (opzionale ma consigliato):

  • betty turn web mode on

Per chiedere qualcosa a betty devi scrivere: “betty <quellochelevuoichiedere>” ovviamente sostituendo il contenuto tra <> in quello che vuoi chiedere. Ad esempio:

  • Betty show me a map of italy
  • Betty what time is it
  • ecc…

Facendo attenzione a non mettere il punto di domanda, altrimenti non riconoscerà la domanda.

Betty quindi è un intelligenza e assistente artificiale per Ubuntu che è nelle prime fasi di vita ma che secondo me ha un enorme potenziale, se vuoi approfondire ti consiglio: noobslab, e la pagina di Betty su Github.

 

 

- Annuncio Sponsorizzato -

Segnala

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...