in ,

Apple aggiorna la lineup degli iMac

Mancano solo 4 giorni all’evento Apple del 25 Aprile. Le sorprese però non si fanno attendere, dopo la presentazione (del 18 Marzo 2019, ndr) degli iPad Air di 3a generazione e degli iPad mini di 5a generazione ora è il turno degli iMac.

I computer desktop Apple si aggiornano introducendo un listino relativamente nuovo che porta alla ribalta due versioni di iMac: i computer da 27″ saranno tutti in 5k, mentre i modelli 21.5″ ora sono in risoluzione 4k fattosalvo il modello più economico che rimane 2k.

Modelli 21″ – 2k e 4k

Il listino per gli iMac da 21.5″ parte da 1349€, prezzo basso per un computer desktop Apple che però, purtroppo, si riferisce solamente al vecchio ed unico modello 2k presente a listino: il computer monta un processore i5 dual core, 8gb di ram. Mancante invece la scheda grafica dedicata, l’integrata è una Intel Iris Grapics 640.

Le novità partono dal modello subito più caro, un iMac 4k montante un processore Intel i3 QuadCore di ottava generazione, 8 gb di ram e una Radeon Pro 555X con 2gb dedicati. Il prezzo si alza ma non eccessivamente partendo ora da 1549€

La triade dei computer dal 21.” viene completata dal fratello maggiore, il più caro dei tre ma anche il più performante. Questo iMac infatti esce di fabbrica con un processore i5 esattore, 8 gb di RAM ed un harddisk fusiondrive da 1 terabyte. Il prezzo base di questo modello è di 1750€.

Tutti e tre i modelli come di consueto possono essere equipaggiabili con upgrade di RAM, Memoria Fisica ed alle volte processore e scheda grafica. Il modello 2k non ha a disposizioni migliorie inerenti la CPU, presente invece negli altri due modelli 4k con la Intel i7 esacore di ottava generazione. Sempre disponibili i 32 gb di Ram ed il disco SSD da 1tb.

Modelli 5k da 27″

I modelli iMac da 27″ pollici vengono tutti aggiornato alla risoluzione 5k (5120×2880) partendo da un processore intel i5 di ottava generazione esacore con turbo boot crescente a seconda del modello scelto.

Anche le schede grafiche partono aggiornate, rispetto al passato ora troviamo delle Radeon 570X e 575X da 4gb per i due modelli più economico, il più caro dei tre infatti offre una Radeon Pro 560X con 8gb dedicati, 8gb di RAM e di 2tb di harddisk fusiondrive.

In queste configurazioni è possibile “giocare” molto con gli optional: ad eccezione della prima versione, sarà possibile scegliere il processore intel i9, il disco ssd da 1tb e la Radeon Pro Mega 20 che dispone di “soli” 4gb dedicati ma a “salvarla” è la tecnologica HBM2. Aggiornare la scheda grafica non è economico, ci verrà a costare circa 400€ ma se il Mac lavorerà con i giusti carichi quei soldi sanno sicuramente un investimento ben speso.

iMac Pro con Ram da capogiro

L’iMac Pro è la chicca finale, la ciliegina sulla torta di fine articolo. Quest’anno le migliorie non sono di estetica ma in questo caso di pura e semplice configurazione negli optional. Da oggi (19 Marzo 2019, ndr) sarà possibile aggiungere fino a 256gb di memoria ram al computer. Quantità di memorizzazione eccessiva praticamente per tutti. Ma, dopotutto, questo computer non è per tutti, no?

Listino iMac 2019

Modelli Base della serie iMac e iMac Pro aggiornata a Marzo 2019:

  • iMac 21.5″ i5 dualcore 2.5Ghz (fino a 3.6ghz): 1349€
  • iMac 21.5″ 4k i3 quadcore 3.6ghz: 1549€
  • iMac 21.5″ 4k i5 esacore 3.0ghz (fino a 4.0ghz): 1749€
  • iMac 27″ 5k i5 esacore 3.0ghz (fino a 4.1ghz): 2199€
  • iMac 27″ 5k i5 esacore 3.1ghz (fino a 4.3ghz): 2399€
  • iMac 27″ 5k i5 esacore 3.7ghz (fino a 4.6ghz): 2699€
  • iMac Pro 5k 27″ Xeon octacore 3.2ghz (fino a 4.2ghz): 5599€

Segnala

Cosa ne pensi?

Newbie

Scritto da Massimiliano Formentin

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, il mio scopo con PcGenius è condividere questa mia curiosità con il mondo intero. Nella vita faccio anche altro: suono il pianoforte e mi occupo di web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

Chi non muore si rivede: ecco i nuovi iPad Mini ed Air

Speedtest: tutto quello che devi sapere